Le favorite e le possibili outsider

Dodici più la Foppapedretti Le pagelle alle squadre di A1

Dodici più la Foppapedretti Le pagelle alle squadre di A1
08 Agosto 2015 ore 08:00

Saranno tredici le formazioni che battaglieranno per la vittoria dello scudetto 2015/2016. Novara, finalista la scorsa stagione, ma soprattutto Conegliano partono con i favori del pronostico, poi, appena sotto, c’è un folto gruppo di pretendenti che tenterà il colpaccio: Bergamo, Modena, Casalmaggiore e Piacenza hanno allestito squadre di buon livello e, sulla carta, saranno protagoniste fino alla fine. Ma non è da escludere nemmeno la possibilità che una outsider come Busto Arsizio o Scandicci possa fare il colpaccio.

 

Imoco Volley Conegliano: 8,5

IGOR GORGONZOLA NOVARA - POMI CASALMAGGIORE

È senza dubbio la squadra da battere. L’arrivo in panchina dello scudettato Davide Mazzanti, l’inserimento della campionessa d’Italia Serena Ortolani e delle rientranti Valentina Arrighetti e Megan Hodge rendono la formazione veneta il top team della prossima A1. Con le conferme di Alisha Glass in regia, Rachael Adams al centro e Monica De Gennaro libero, oltre all’innesto della giovane Kesley Robinson ai lati, l’eptetto di partenza è di primissimo livello. Così come le alternative: Jenny Barazza, Anna Nicoletti e Marta Bechis non possono essere certo considerate riserve.

 

Igor Gorgonzola Novara: 8

Stefania Sansonna, esperto libero dell'Igor Gorgonzola Novara 1

Fallita al fotofinish la conquista del tricolore, Luciano Pedullà è pronto a riprovarci. Perse Kimberly Hill, Katarina Barun (approdata proprio a Bergamo) e Alex Klineman, il club piemontese si è consolato con gli arrivi di Caterina Bosetti, Aurea Cruz e Samanta Fabris e confermando Noemi Signorile, Stefania Sansonna, Martina Guiggi e Cristina Chirichella. Ma non è finita qui, perchè Novara avrà Helene Rousseaux come primo cambio in posto quattro e una serie di atlete pronte a dar manforte quando sarà necessario: Bosio, Wawrzyniak, Malesevic, Bonifacio, Mabilo e Bruno.

 

Foppapedretti Bergamo: 7,5

lo bianco foppa

Dopo tre stagioni a bocca asciutta, il 2015/2016 potrebbe essere l’anno buono. I ritorni di Leo Lo Bianco e Barun, uniti agli arrivi della scudettata Alessia Gennari, della forte centrale belga Aelbrecht e di Paoletta Cardullo fanno sognare il popolo bergamasco. Stefano Lavarini, al quarto anno sulla panchina rossoblù, potrà contare inoltre sulla conferma del gioiellino olandese Celeste Plak, che tornerà a giocare nel suo ruolo naturale (posto quattro), di Paola Paggi, Miriam Sylla, Eva Mori, Benedetta Mambelli e sull’ultima arrivata Laura Frigo. All’appello manca ancora la dodicesima: possibile l’innesto di un altro posto quattro o di un secondo libero.

 

Liu Jo Modena: 7,5

valentina Diouf

Un altro team che darà battaglia. L’ingaggio di Valentina Diouf offrirà garanzie sul fronte offensivo, così come non mancherà l’apporto dei due nuovi posti quattro: Chiara di Iulio e Dora Horvath, tornata in Emilia dopo le esperienze in Russia e Azerbaijan. Al centro confermata la coppia Raphaela Folie-Laura Heyrman, così come la regista Francesca Ferretti e il libero Arcangeli. Giovane, ma talentuoso, il clan delle alternative: l’alzatrice Giulia Carraro, scuola Foppa e reduce da una stagione in Germania al Potsdam, le promettenti schiacciatrici Lana Scuka e Jessica Rivero e la centrale Floriana Bertone.

 

Pomì Casalmaggiore: 7,5

Francesca Piccinini, passata da Modena a Casalmaggiore

Vincere il tricolore è stato difficilissimo, ripetersi lo sarà ancor di più. In primis perchè la Pomì sarà impegnata anche in campo europeo, in seconda istanza perchè la squadra è stata rifondata, a partire dalla guida tecnica, affidata all’ex coach azzurro Massimo Barbolini, passando poi per la diagonale palleggio-opposta che non sarà più Skorupa-Ortolani, bensì Carli Lloyd-Maggie Kozuch, con la sempreverde Francesca Piccinini chiamata a sostituire Alessia Gennari, accasatasi a Bergamo. Conferme al centro per il granitico duo composto da Jovana Stevanovic e Lauren Gibbemeyer e per il libero Imma Sirressi.

 

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: 7,5

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA - UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO

Chiamatela pure rivoluzione d’Emilia. Patron Cerciello non ha badato a spese e ha completamente stravolto l’organico a disposizione di coach Marco Gaspari. Le uniche superstiti sono l’italolituana Indre Sorokaite, che probabilmente scenderà sul taraflex da opposta, e la comprimaria Federica Valeriano. A dirigere l’orchestra ci sarà l’esperta nazionale serba Maja Ognjenovic, mentre ai lati sono da registrare il ritorno del tulipano Floortje Meijners e l’innesto di Francesca Marcon. Restyling al centro con l’ex farfalla Christina Bauer, Belien dal club tedesco dello Schweriner e Laura Melandri dalla Foppa. Giulia Leonardi (da Busto Arsizio) sarà invece il nuovo libero.

 

Savino del Bene Scandicci: 7,5

POMI CASALMAGGIORE - IMOCO VOLLEY CONEGLIANO

Alla formazione toscana spetta il ruolo di mina vagante. Dopo essersi brillantemente salvata la scorsa stagione, la compagine allenata da Bellano proverà a stupire tutti. La campagna acquisti ha portato atlete di altissimo livello. Gli ingaggi dell’alzatrice Giulia Rondon, dell’opposta bulgara Emilija Nikolova, delle bande Valentina Fiorin e Sara Loda, della centrale turca Bahar Toksoy Guidetti e del libero Enrica Merlo fanno sognare oltremodo i tifosi della Savino del Bene. Da segnalare la presenza di ben sei ex Foppa: oltre a Fiorin, Loda e Merlo, ci sono anche Federica Stufi, Chiara Scacchetti e Sara Alberti.

 

Unendo Yamamay Busto Arsizio: 7

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO - IGOR GORGONZOLA NOVARA

Dopo undici stagioni la dirigenza bustocca ha dichiarato chiuso il proprio rapporto con il tecnico Carlo Parisi puntando tutto sull’ex ct di nazionale juniores e Club Italia Marco Mencarelli. Completamente stravolta anche la rosa: del roster della passata stagione rimangono la centrale Giulia Pisani e la banda Alice Degradi. Molto probabilmente “Miss Murone” fara coppia con la canadese Jaimie Thibeault (ex Urbino, ultimo campionato in Polonia), mentre Degradi sarà in diagonale con la turca Yilmax. La diagonale palleggio-opposto sarà invece a stelle e strisce con il duo Hagglund-Lowe, con quest’ultima che ha recentemente vinto il premio come miglior giocatrice del World Gran Prix con la propria nazionale. Il libero sarà Poma, i rincalzi Cialfi, Fondriest, Papa e Angelina.

 

Metalleghe Sanitars Montichiari: 6,5

METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI - IMOCO CONEGLIANO

Dopo essersi confermata senza troppi problemi, il sodalizio bresciano vuole proseguire il proprio percorso nel massimo campionato. E per raggiungere l’obiettivo ha prima confermato Barbieri alla guida tecnica, poi atlete del calibro di Ludovica Dalia, Okuniewska Tomsia, Simona Gioli, Maren Brinker e Luna Carocci. Infine ha puntellato la formazione titolare con l’esperta Cristina Barcellini, proveniente da Conegliano, e con la centrale belga Dominika Sobolska, arrivata dal club polacco del Tauron Banimex MKS Dabrowa Gornicza. Lisa Zecchin, Camilla Mingardi, Gilda Lombardo e Giuditta Lualdi completano l’attuale roster.

 

Il Bisonte Firenze: 6,5

IL BISONTE FIRENZE - SAVINO DEL BENE SCANDICCI

Forte della salvezza tranquilla ottenuta la passata stagione, la dirigenza fiorentina ha confermato in blocco lo zoccolo duro, ovvero tre atlete d’esperienza come Chiara Negrini, Raffaella Calloni e Carmen Turlea, oltre al giovane libero Beatrice Parrocchiale. A completare lo schieramento titolare sono invece arrivate la palleggiatrice belga Van De Vyver (dal Cannes), la schiacciatrice ceca Vanzurova e la centrale serba Ninkovic. Mazzini, Petrelli, Pietrelli e Martinuzzo saranno invece le alternative di Francesca Vannini che, per il secondo anno consecutivo, sarà l’unica donna a guidare una formazione di serie A1.

 

Neruda Bolzano: 6

Bernarda Brcic +¿ la nuova palleggiatrice di Bolzano

Il roster della società vincitrice di campionato e Coppa Italia di A2 lo scorso anno è ancora un cantiere aperto. Mancano alcuni elementi per completare la rosa, ma il più è fatto. In regia ci sarà la croata Bernarda Brcic, che giocherà in diagonale con l’esperta brasiliana Marianne Steinbrecher. Al centro coppia di qualità con Ilaria Garzaro e Elisa Manzano, al rientro dopo un anno di stop. Un posto quattro sarà sicuramente Matea Ikic, lo scorso anno a Modena, mentre l’altro è ancora in via di definizione. Il libero sarà Martina Boscoscuro.

 

Obiettivo Risarcimento Vicenza: 6

SAUGELLA TEAM MONZA - OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA

Quando ormai la rosa sembrava completa ecco la risoluzione consensuale del contratto, peraltro firmato poche settimane prima, con la palleggiatrice Valentina Serena. Per il resto, anche se l’addio della regista titolare non è cosa da poco, la squadra è completa. L’opposta sarà la serba Drpa, al centro ecco Wilson, Popovic e Pastorello, ai lati Elisa Cella, Laura Partenio e Bianka Busa, i liberi Veronica Bisconti e Alessia Lanzini. Resta da definire il nodo in regia, reparto in cui al momento vi è solo Vittoria Prandi, la scorsa stagione nelle fila di Pavia.

 

Club Italia: s.v.

Marco Bonitta Club Italia

Ancora un cantiere aperto. Ad oggi le uniche certezze si chiamano Marco Bonitta in panchina e Malinov, Zanette, Egonu, Guerra e D’Odorico come atlete. Ma assegnare una valutazione a questa formazione è praticamente impossibile considerando anche il fatto che scenderà in campo senza obblighi di risultato e con l’unico scopo di far crescere e maturare i giovani talenti che fanno parte di questo progetto. Ma per tutti i team di A1 il Club Italia non andrà affatto sottovalutato, soprattutto se si tiene conto che ragazze come Malinov e Egonu, per fare due nomi, hanno già vestito la maglia della nazionale maggiore.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia