Strani furti

Due ragazze incinte hanno rubato all’Esselunga di Nembro lamette per oltre 500 euro

Le due sono state denunciate dalla Polizia Locale. Sono cittadine di origine Sinti, residenti in Piemonte e con diversi precedenti. Addosso avevano anche 675 euro in contanti

Due ragazze incinte hanno rubato all’Esselunga di Nembro lamette per oltre 500 euro
Val Seriana, 17 Luglio 2020 ore 14:56

di Elena Conti

Un episodio alquanto curioso è avvenuto stamattina (17 luglio) all’Esselunga di Nembro, dove gli uomini del Comando di Polizia Locale Unione Insieme sul Serio hanno colto sul fatto due ladre di… rasoi. Due ragazze incinte hanno svaligiato il reparto “man beauty” nascondendo sotto gli abiti una quantità considerevole di lamette da uomo per un valore di oltre 500 euro. La domanda nasce spontanea: a cosa mai sarebbero potuti servire tutti quei rasoi?

Si tratta di due ragazze, classe ’96 e ’97, entrambe incinte al settimo mese di gravidanza, cittadine italiane Sinti con residenza a Torino, che stamattina si sono introdotte nel centro commerciale nembrese. Si sono aggirate per le corsie del supermercato con fare sospetto, attirando l’attenzione dei poliziotti. Poi si sono presentate alla cassa con in mano prodotti del valore di circa 5 euro.

Credevano di aver superato i controlli, ma sono state fermate una volta uscite dalle casse e sono state perquisite. Immaginiamo la sorpresa dei poliziotti nel rinvenire un gran numero di confezioni di lamette di una nota marca di accessori da uomo, per il valore complessivo di 525 euro. Il sospetto degli uomini del comando è che avessero tentato il furto per poi rivendere i prodotti. Oltre alla merce trafugata, sono stati trovati anche 675 euro in contanti che le due ragazze non hanno saputo giustificare.

Le immediate indagini hanno evidenziato numerosi precedenti per furto in diverse Regioni d’Italia per le due. Essendo però in gravidanza, non sono state arrestate e sono state denunciate a piede libero alla Procura di Bergamo. Inoltre, gli uomini della Locale hanno richiesto, nei loro confronti, il foglio di via obbligatorio al fine di allontanarle dal territorio di Nembro con il divieto di rientro nel Comune per tre anni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia