Menu
Cerca
a chiari

Fermato al casello, nella portiera nasconde 1,1 chili di cocaina: in carcere 23enne albanese

Il giovane è detenuto a Brescia. Perquisendo la sua abitazione di Sarnico i carabinieri hanno trovato altre dosi di cocaina e il materiale per confezionare e pesare la droga

Fermato al casello, nella portiera nasconde 1,1 chili di cocaina: in carcere 23enne albanese
Cronaca 30 Aprile 2021 ore 10:27

Nell’automobile nascondeva un panetto di cocaina da un chilo, ma nell’appartamento di Sarnico conservava ulteriori dosi di droga, oltre che il materiale per pesarla e confezionarla. In carcere, arrestato al casello di Chiari dai carabinieri di Parma, come riportano i colleghi di PrimaBrescia, è finito un giovane albanese di 23 anni.

L’episodio risale a martedì scorso (27 aprile). Il ventitreenne, dopo essere transitato lungo l’autostrada A1 nelle vicinanze di Parma, è stato seguito e pedinato dagli investigatori dell’Arma, prima di fermarlo per un controllo al casello bresciano.

I carabinieri hanno trovato nascosto in un vano realizzato nella portiera anteriore, sul lato del passeggero, un panetto di cocaina pressata dal peso di 1,1 chilogrammi. Le analisi di laboratorio hanno dimostrato che la droga possiede un alto grado di purezza: una volta tagliata avrebbe permesso di lanciare sul mercato degli stupefacenti oltre 2mila dosi, per un valore stimato di circa 150mila euro.

A colpire gli inquirenti è stato anche il marchio riportato sull’involucro contenente la cocaina, raffigurante un koala. Per questa ragione si sta cercando di capire se il panetto fa parte di una partita già smerciata in Italia.

Il giovane arrestato è stato portato nella casa circondariale di Brescia, dove si trova al momento detenuto, a disposizione dell’autorità giudiziaria.