Comunità in lutto

Focolaio di coronavirus nel monastero delle Orsoline di Capriolo, morte due suore infette

A distanza di poche ore se ne sono andate suor Lina Guiducci (89 anni) e suor Santina Malzanni (93), molto conosciuta per essere stata la portinaia dell’asilo. La scorsa settimana ben dodici religiose erano risultate positive ai tamponi

Focolaio di coronavirus nel monastero delle Orsoline di Capriolo, morte due suore infette
07 Novembre 2020 ore 12:15

Il sindaco Luigi Vezzoli, una volta diffusasi la notizia, aveva tranquillizzato la comunità spiegando che le suore, nonostante l’età avanzata, stavano relativamente bene. Purtroppo, però, nei giorni successivi Capriolo, comune bresciano al confine con la Bergamasca, si è trovato a dover dire addio a ben due sorelle. A raccontarlo è PrimaBrescia.

Nel monastero delle suore Orsoline di Capriolo, la scorsa settimana era stato rintracciato un focolaio di coronavirus: dodici le religiose risultate positive ai tamponi, più tre operatori della comunità. Ovviamente, l’immobile è stato immediatamente isolato (sebbene non ci fossero rischi per l’asilo della struttura stesso, comunque staccato dla monastero e nel quale non operavano le suore).

Il primo lutto è arrivato tra mercoledì 4 e giovedì 5 novembre: suor Lina Guiducci, 89 anni, se n’è andata. Circa 24 ore dopo, venerdì 6 novembre, a morire è stata suor Santina Malzanni, 93 anni. Originaria proprio di Capriolo, era molto conosciuta in paese perché, per anni, ha fatto anche la portinaia dell’asilo che ha cresciuto diverse generazioni di capriolesi.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia