il punto in regione

Fontana: «Numeri in linea, nei prossimi giorni dovrebbe iniziare la discesa»

Fontana: «Numeri in linea, nei prossimi giorni dovrebbe iniziare la discesa»
01 Aprile 2020 ore 12:11

«Siamo nel pieno rispetto di quella linea di continuità nei contagi che abbiamo visto in questi giorni. Non esiste più un incremento nei nuovi casi, ma è confermata l’ipotesi avanzata dagli epidemiologi per cui abbiamo raggiunto il culmine, stiamo proseguendo in piano e nei prossimi giorni si dovrebbe assistere ad una discesa».

Anche oggi (mercoledì 1 aprile) quindi, stando a quanto riferito dal governatore regionale lombardo Attilio Fontana, dovrebbe registrarsi una conferma nel trend riguardante l’evoluzione del Coronavirus. «Siamo contenti, significa che le misure restrittive messe in atto sono efficaci, ma resta valido il discorso che continuiamo a ripetere da giorni. Dobbiamo mantenere alta la guardia e rispettare le norme perché altrimenti si corre il rischio concreto che il contagio possa riprendere».

Il presidente Fontana e l’assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni oggi pomeriggio, intorno alle 15.30, saranno a Bergamo per effettuare un ultimo sopralluogo all’ospedale da campo dell’Associazione nazionale Alpini, ormai giunto alle fasi finali di allestimento nei 6.000 metri quadrati del padiglione B della Fiera in via Lunga. «E’ un’altra dimostrazione di efficienza, capacità e voglia di reagire di fronte alla difficoltà da parte dei nostri concittadini – ha proseguito -. L’ospedale è bello e ben costruito. Con questa visita ci tengo a salutare e a complimentarmi con i volontari e i lavoratori che hanno realizzato questo ennesimo miracolo».

Il governatore è intervenuto anche in merito alla circolare diffusa ieri (martedì 31 marzo) dal Ministero dell’Interno in cui si dice che è possibile per un solo genitore uscire a camminare con i figli minori, a patto di stare nelle vicinanze della propria abitazione. «Ho avuto un colloquio con il Ministro Lamorgese – ha concluso Fontana -. Si è trattato di un equivoco. Ho inviato una lettera ai sindaci in cui ribadisco che non è cambiato niente rispetto a prima. E’ necessario mantenere gli stessi comportamenti».

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia