Palanorda, mercoledì, ore 20.30

AAA Cercasi vittoria per la Foppa (alla sfortuna abbiamo già dato)

AAA Cercasi vittoria per la Foppa (alla sfortuna abbiamo già dato)
22 Novembre 2017 ore 06:00

Chiusa e archiviata la prima metà del girone d’andata che non ha portato alcun punto in casa Foppapedretti Bergamo, domani scatta la seconda fase della prima tornata in cui la formazione allenata da Stefano Micoli proverà ad andare a caccia della prima vittoria stagionale. Se nella prima fase di stagione la malasorte si era abbattuta sulle rossoblù – prima la vicenda riguardante Miriam Sylla, poi infortunatasi e i successivi stop di Ofelia Malinov e Mina Popovic, uniti a un calendario impegnativo in almeno cinque confronti su sei disputati -, la speranza è quella di aver già saldato il proprio conto con la sfortuna e quindi di puntare a un forte rilancio cercando di conquistare il massimo in questi ultimi cinque incontri in cui le foppine sfideranno in ordine Firenze, Pesaro, Filottrano, Scandicci e Monza, ossia formazioni – eccezion fatta per Scandicci – ampiamente alla portata.

 

 

Ma come sempre, non sono gare che andranno sottovalutate, soprattutto in questo periodo in cui la Foppapedretti non si trova nella situazione psicologica migliore. Mai nella propria gloriosa storia il club era situato sul fondo della classifica dopo sei giornate – ma quelli erano altri tempi – e una vittoria serve come il pane. Firenze, che la Foppa affronterà mercoledì sera al PalaNorda (fischio d’inizio alle 20.30, arbitri Bruno Frapiccini e Davide Prati) può rappresentare l’avversario ideale per interrompere questa serie negativa che dura da troppo tempo, soprattutto ora che sembrano esserci buone possibilità di rivedere in campo dall’inizio Ofelia Malinov, anche se non ancora al cento per cento della condizione, che dovrebbe quindi essere schierata in diagonale a Malagurski, con Paggi e Popovic coppia centrale, Marcon e Acosta in posto quattro e Cardullo libero.

 

 

Firenze, che sulla carta non è superiore alle rossoblù, arriverà comunque a Bergamo con il morale alto dopo la prestigiosa vittoria di domenica contro la Pomì Casalmaggiore, club che in estate ha speso tantissimo, ha recentemente cambiato allenatore sostituendo Abbondanza con Lucchi, ma che non ha ancora ingranato. Le toscane sono state autrici di una grande rimonta: sotto di due set e 5-8 anche nel terzo, le ragazze allenate da Marco Bracci, membro della cosiddetta “generazione di fenomeni”, hanno estratto gli artigli premendo sia con i martelli Sorokaite, Tirozzi e Santana, sia con le centrali Milos e Tapp e facendo leva sull’ottima serata in ricezione di Parrocchiale e sulla buona regia di Marta Bechis. Molto probabile quindi che il Bisonte – nelle cui fila militano anche Alberti e Di Iulio, ex al pari di Sorokaite – si presenti a Bergamo con lo stesso eptetto che ha mandato ko la Pomì.

 

Così in campo (PalaNorda, Bergamo, domani ore 20.30):
Foppapedretti Bergamo: Malinov, Malagurski, Paggi, Popovic, Marcon, Acosta, Cardullo (L). A disposizione: Boldini, Battista, Strunjak, Sylla, Imperiali. Allenatore: Micoli.
Bisonte Firenze: Bechis, Sorokaite, Milos, Tapp, Tirozzi, Santana, Parrocchiale (L). A disposizione: Bonciani, Pietrelli, Di Iulio, Alberti. Allenatore: Bracci.
Arbitri: Bruno Frapiccini e Davide Prati

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia