Si gioca al PalaNorda, alle 17

La Foppa soffre troppo il singhiozzo Club Italia può essere la medicina

La Foppa soffre troppo il singhiozzo Club Italia può essere la medicina
Cronaca 27 Febbraio 2016 ore 01:25

Tutto come all’andata. In questo girone di ritorno, i tifosi della Foppa stanno rivedendo un film già visto nei primi mesi della stagione. Una formazione in rodaggio nei primi due incontri, una squadra da sogno nelle tre gare successive e una brusca frenata quando meno te l’aspetti. Il modesto Vicenza fu letale all’andata, cosi come al ritorno, vestendo i panni del leone anche se lontano dal proprio territorio. Domani al PalaNorda (alle 17, arbitri Zucca e Giardini), la formazione di Stefano Lavarini avrà un difficile ostacolo da superare, ovvero quel Club Italia che già all’andata superò le rossoblù al tie-break.

 

Foppa_013 laura frigo

 

Azzurrine in crescita. Le azzurrine, allenate dal duo Lucchi-Bonitta, si stanno mostrando un gruppo in costante crescita e molto ostico da superare. Attualmente il Club occupa la quartultima posizione con 18 punti con ben otto lunghezze di vantaggio sul penultimo posto – un risultato meritato e andato oltre ogni più rosea aspettativa iniziale – ma è anche distante soltanto cinque punti dall’ottavo posto (ultima posizione utile per accedere ai playoff scudetto) di Montichiari. Avendo già osservato il turno di riposo, Orro e compagne stanno seriamente iniziando a pensare a un posto fra le prime otto: motivo per cui a Bergamo arriverà una compagine ancor più agguerrita. Nell’ultimo turno di campionato il Club Italia si è imposto in maniera agevole su Bolzano (3-1), ma è probabile che coach Lucchi modifichi l’assetto iniziale, schierando titolare la recuperata Guerra al posto di D’Odorico. Per il resto ballottaggio fra la bergamasca Malinov e la sarda Orro in cabina di regia, con Piani nelle vesti di opposta, Danesi e Berti al centro, Egonu in posto quattro e Spirito libero.

 

esultanze

 

Tre gare in una settimana. I dubbi, ovviamente, non mancano anche in casa rossoblù. Contro Vicenza Lavarini ha provato a riproporre Plak nello starting six iniziale, ma il martello olandese non si è espresso sui propri standard. Nemmeno Sylla, subentrata al posto della compagna, ha saputo però alzare il livello di qualità in attacco, pertanto è molto probabile che questo dubbio venga sciolto solo all’ultimo. Durante la settimana la squadra, eccezion fatta per Mambelli che è stata colpita da un forte attacco influenzale che l’ha costretta al riposto per diversi giorni, ha proseguito i propri allenamenti in vista delle tre gare ravvicinate: dopo la sfida di domani con il Club Italia, le foppine saranno impegnate giovedì a Piacenza nel posticipo del turno infrasettimanale, mentre domenica 6 marzo (alle 19) Montichiari farà visita a Bergamo. Detto del ballottaggio Plak-Sylla, con l’azzurra favorita sull’olandese, il resto dello schieramento di partenza sarà lo stesso di domenica scorsa con Lo Bianco in palleggio, Barun opposta, Paggi e Aelbrecht al centro, Gennari schiacciatrice e Cardullo libero.

 

20151024_Foppa_023

 

Così in campo (PalaNorda, Bergamo, domani ore 17, diretta streaming su www.lvftv.it)

Foppapedretti Bergamo: Lo Bianco, Barun-Susnjar, Paggi, Aelbrecht, Gennari, Sylla, Cardullo (L). All.: Lavarini. A disposizione: Mori, Frigo, Plak, Mambelli.

Club Italia: Orro, Piani, Egonu, Guerra, Berti, Danesi, Spirito (L). All.: Lucchi. A disposizione: Malinov, Bonvicini, D’Odorico, Zanette, Botezat, Minervini.

Arbitri: Daniele Zucca di Trieste e Massimiliano Giardini di Verona

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli