Tragedia

Gazzaniga, il dolore infinito della famiglia Ravasio: morti quattro fratelli e una cognata

Il dolore di una famiglia conosciuta e stimata. In poche settimane se ne sono andati Sandrino (noto ristoratore), l'infermiera Lilliana e la volontaria Celestina. È toccato purtroppo anche a Virgilio, vigile, morto insieme alla moglie

Gazzaniga, il dolore infinito della famiglia Ravasio: morti quattro fratelli e una cognata
Val Seriana, 07 Aprile 2020 ore 16:51

di Giambattista Gherardi

Tante volte abbiamo definito la pandemia di queste tristi settimane “un vera e propria guerra”, che ha portato lutti, troppi lutti, in tante famiglie della Bergamasca. Forse c’è chi si è abituato (ma c’è davvero?) al quotidiano rosario di numeri o addirittura chi ha fatto il callo alle colonne di camion dell’Esercito carichi di decine di bare da portare alla cremazione. I Bergamaschi a tutto questo non si abitueranno e non si arrenderanno. Mai.

Ogni lutto, ogni nome rappresenta una storia, un legame d’affetto, un dolore immenso e lancinante, che riempie un silenzio impotente gravido di lacrime. Una di queste storie arriva da Gazzaniga e riguarda la famiglia Ravasio, che in poche settimane ha visto morire quattro fratelli ed una cognata.

Il primo ad andarsene è stato Sandrino Ravasio, celeberrimo ristoratore della Media Valle, prima titolare nel centro di Gazzaniga del ristorante Il Giardino e poi artefice in Val Vertova del “Circolo della Valle”, un luogo di ritrovo popolare, nel quale si respiravano e degustavano grande umanità e squisite specialità, accompagnate da un buon bicchiere di vino di cui era noto intenditore e, perché no, dalle note della sua fisarmonica. Il figlio di Sandrino, Fabio, insieme alla moglie Mariangela, è titolare del Ristorante “Al Portichetto” a Cirano di Gandino.Il 3 marzo per Sandrino era stata organizzata una festa in famiglia per il suo compleanno. Un’occasione per ritrovarsi con tutti fratelli, come spesso avveniva nel quotidiano per una partita a carte o una chiacchierata serena, nella casa di via Manzoni a Gazzaniga che fu dei genitori. Qui, oltre a Sandrino e alla moglie, vivevano, in tre diversi appartamenti, tutti i fratelli. Un ritrovo conviviale, forse (ma è una pura supposizione, perchè i Ravasio erano insieme tutti i giorni) all’origine di un tremendo contagio che in pochi giorni ha portato morte e dolore.

4 foto Sfoglia la gallery

 

Dopo Sandrino, morto il 13 marzo, nelle ultime settimane se ne sono andati le sorelle Liliana (ex infermiera) e Celestina (volontaria onnipresente in parrocchia e nel Gruppo Missionario), ma anche il fratello Virgilio (ex vigile urbano) con la moglie Rosa Luponi, entrambi negli ultimi giorni. Lei era fra l’altro zia di Mari, moglie di Sandrino Ravasio.

Restano Maria Vittoria,ultima sorella, e il dolore inenarrabile dei familiari, il ricordo di persone che tanto hanno fatto per la comunità e una serie infinita di domande che mai, forse, avranno risposta.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia