L'intervento a Rtl 102.5

Giorgio Gori: «Quando saremo sicuri la priorità deve essere riaprire le scuole»

Per il sindaco sarebbero colpiti in particolar modo gli studenti delle scuole medie, ai quali si sta chiedendo un sacrificio «difficilmente accettabile»

Giorgio Gori: «Quando saremo sicuri la priorità deve essere riaprire le scuole»
Bergamo, 16 Novembre 2020 ore 12:40

Non ha dubbi il sindaco Giorgio Gori: quando i contagi da Covid nel Paese si saranno normalizzati, la priorità per le istituzioni deve essere quella di riaprire le scuole. In particolar modo le scuole medie perché è soprattutto agli studenti più giovani ai quali si sta chiedendo un sacrificio «difficilmente accettabile».

«Credo che la scuola sia un ambiente organizzato e il costo che stiamo pagando in termini di distanza tra gli allievi e i loro insegnanti, oltre che di rottura della routine educativa, sia un prezzo altissimo, quindi messo in sicurezza il Paese, il primo provvedimento è la riapertura delle scuole – ha sottolineato Gori, intervenuto in diretta ai microfoni di Rtl 102.5.

L’istruzione resta uno dei punti cardine per il primo cittadino, alla base della lotta alle diseguaglianze, ma soprattutto alla base «della possibilità che le donne lavorino di più (tema affrontato la settimana scorsa anche durante la trasmissione Che Tempo Che Fa ndr). Se avremo più asili nido – aggiunge Giorgio Gori – consentiremo a più donne di lavorare e da lì parte un’occasione di maggiore produttività per il nostro sistema economico, di maggiore competitività laddove la scuola sia in grado di forgiare eccellenze».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia