Cronaca
il caso

I camosci dell'Alta Val Seriana stanno perdendo la vista a causa della cheratocongiuntivite

La perdita della vista può avere conseguenze tragiche per i camosci, che possono cadere in un dirupo e morire

I camosci dell'Alta Val Seriana stanno perdendo la vista a causa della cheratocongiuntivite
Cronaca Val Seriana, 07 Dicembre 2020 ore 10:55

I camosci dell’Alta Val Seriana, in particolar modo quelli che vivono tra l’alta Val Cerviera e la Valle del Bondione, stanno diventando ciechi. La causa è dovuta alla malattia della cheratocongiuntivite, che può essere trasmessa tramite contatto diretto, o da insetti come le mosche, dal vento o, più semplicemente, dall’erba entrata in contatto con un animale infetto. Questa patologia, che colpisce stambecchi e camosci ma non cervi e caprioli, causa un’infiammazione dell’occhio che degenera nell’opacizzazione della cornea fino alla perforazione del bulbo oculare, portando alla cecità.

La perdita della vista può avere conseguenze tragiche per i camosci, che possono cadere in un dirupo e morire. Per questa ragione, la polizia provinciale di Bergamo e i guardiacaccia stanno monitorando l’evoluzione della malattia che al momento ha colpito quattro animali. Questa particolare infezione si manifesta con una certa ciclicità e sulle nostre montagne l’ultimo focolaio era stato rilevato una decina di anni fa. Fortunatamente, nella maggior parte dei casi, la cheratocongiuntivite regredisce spontaneamente a causa del potenziamento della risposta immunitaria degli individui colpiti dal batterio.