la sottoscrizione

I componenti della Rsu del Comune di Dalmine donano due ore di stipendio all’ospedale

«Si tratta di un piccolo gesto, invitiamo tutti i lavoratori del nostro municipio a fare lo stesso»

I componenti della Rsu del Comune di Dalmine donano due ore di stipendio all’ospedale
Dalmine, 21 Marzo 2020 ore 15:15

Non si arrestano le manifestazioni di solidarietà e di vicinanza al personale sanitario impiegato nella lotta al Coronavirus. I componenti della Rappresentanza sindacale unitaria (Rsu) del Comune di Dalmine, insieme al loro Rls, hanno deciso di aderire e sottoscrivere la raccolta fondi per l’ospedale Papa Giovanni XXIII, devolvendo due ore del proprio stipendio.

«Si tratta di un piccolo gesto, ma che se fatto da molti può diventare grande – spiegano -. Viviamo in un momento drammatico per il nostro Paese a causa di questo tremendo virus che sta colpendo con particolare durezza la Provincia di Bergamo. Moltissimi lavoratrici e lavoratori della sanità pubblica stanno dando il massimo per debellare il virus e salvare vite umane e i nostri ospedali, ormai allo stremo, hanno bisogno di materiale sanitario e di spazi adeguati dove ricoverare le persone».

L’auspicio della Rsu è che anche altri lavoratori del Comune di Dalmine seguano il loro esempio, devolvendo due ore del proprio lavoro alla raccolta fondi. «L’invito è rivolto a tutti, anche al sindaco, agli amministratori, al segretario comunale e anche ai dirigenti e invitiamo l’ufficio personale a predisporsi per permettere questa sottoscrizione – proseguono -. Il mondo del lavoro con la sua generosità sta dando il meglio di sé. Facciamo sentire la nostra solidarietà concreta a coloro che sono in prima linea in questa lotta per la salute. E’ importante che anche altre Rsu, nel caso non lo abbiano già fatto, mettano in campo la stessa iniziativa, sottoscrivendo per gli ospedali del servizio sanitario nazionale di loro riferimento territoriale».

Come si legge anche sulla pagina Facebook dell’Asst Papa Giovanni XXIII, chi volesse contribuire può inviare un bonifico bancario alle seguenti coordinate bancarie, indicando possibilmente nome, cognome e codice fiscale del benefattore.

IBAN: IT52Z0569611100000012000X95 (intestato a Azienda Socio Sanitaria Territoriale Giovanni XXIII)

BIC: POSOIT22 (se richiesto)

I fondi raccolti verranno utilizzati per l’acquisto di ventilatori, dispositivi di ventilazione non invasiva, monitoraggi emodinamici, cuffie, camici e occhiali monouso.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia