I cinguettii più appassionati

Il dolore dei fan di #GreysAnatomy Le lacrime scorrono su Twitter

Il dolore dei fan di #GreysAnatomy Le lacrime scorrono su Twitter
25 Aprile 2015 ore 12:07

Credo sia giusto partire da due piccole premesse. La prima, fondamentale per voi lettori: questo articolo presenta un enorme spoiler (anticipazione) sul finale dell’undicesima stagione di Grey’s Anatomy. La seconda: chi sta scrivendo questo articolo non è un grande fan della serie e ammette di essere rimasto quantomeno sorpreso dalla reazione avuta dal web in seguito alla notizia che stiamo per darvi. Ebbene, Derek Shepherd (interpretato dall’attore Patrick Dempsey), alias “Dottor Stranamore” e coprotagonista dell’amata serie tv Grey’s Anatomy, è morto nella 21esima puntata dell’undicesima stagione. L’episodio, intitolato How to Save a Life, è andato in onda negli Stati Uniti giovedì 23 aprile e ha letteralmente gettato nello sconforto i milioni di fan statunitensi. Non ci è voluto molto perché la notizia varcasse i confini a stelle e strisce e sbarcasse anche in Italia, dove Grey’s Anatomy è uno dei telefilm di maggior successo di sempre. Nel nostro Paese l’undicesima stagione è in corso, ma si è ancora lontani dal 21esimo episodio. La notizia è stata dunque un durissimo colpo al cuore per gli appassionati, che hanno dato il via a un vero e proprio tam-tam sui social. Tra un ricordo toccante e un “grido” di disperazione, principale bersaglio è Shonda Rhimes, ovvero l’ideatrice della serie. Per i fan è lei che ha deciso di far morire il Dottor Stranamore, di farlo morire in un banale incidente stradale, straziando la protagonista Meredith, dolce metà del chirurgo, e con lei tutti i fan.

 

 

Essendo questo telefilm il miglior esempio di tragedia moderna, era difficile pensare che la reazione dei milioni di telespettatori potesse essere diversa e meno drammatica. Grey’s Anatomy è la serie tv meglio riuscita degli ultimi anni. Iniziata nel 2005, in poche puntate aveva conquistato l’America e poi il mondo. Ambientata in un ospedale di Seattle, narra il rapporto d’amore tra Meredith e il dottor Shepherd, attorno a cui ruotano anche le vicende di tanti altri personaggi. Nell’arco delle 11 stagioni, sono molti i personaggi che hanno lasciato e diversi sono stati fatti morire nei più svariati modi dalla Rhimes. La certezza era che, nonostante tutto, ci fossero sempre Meredith e Derek, lo scoglio di favola a cui appigliarsi nei momenti in cui il telefilm abbandonava le sicure rive del melenso per entrare nei mari in tempesta della tragedia. Con il tanto discusso 21esimo episodio, questa certezza è svanita.

 

 

A scrivere la puntata è stata personalmente la Rhimes, che si è così attirata le ire di mezzo mondo. Anche perché l’epilogo è stato un fulmine a ciel sereno: Patrick Dempsey aveva firmato, circa un anno fa, un contratto che lo legava alla serie fino alla dodicesima stagione. Perché allora fare morire il suo personaggio ora? Solo loro sanno la verità, e si guardano bene dal dirla. Per qualcuno da tempo c’erano dissapori tra l’attore e la sceneggiatrice, per altri Dempsey ha semplicemente deciso che era ora di cambiare. Il prossimo episodio di Grey’s Anatomy, che negli Stati Uniti andrà in onda il 30 aprile, sarà una puntata speciale dalla durata di circa due ore. La certezza è che senza il personaggio di Shepherd, la serie non sarà più la stessa (dicono). Intanto vediamo la reazione alla notizia di moltissimi fan, che hanno voluto esprimere il loro disappunto (per usare un eufemismo) su Twitter. Buona straziante lettura.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia