Menu
Cerca
«Rivendichiamo i nostri diritti»

Infermieri in piazza a Bergamo il 15 giugno: «Stanchi dell’indifferenza»

La manifestazione silenziosa si svolgerà a partire dalle 10 in piazza Vittorio Veneto e in molte altre piazze italiane

Infermieri in piazza a Bergamo il 15 giugno: «Stanchi dell’indifferenza»
Cronaca Bergamo, 10 Giugno 2020 ore 13:40

Lunedì 15 giugno gli infermieri scendono in piazza per rivendicare i propri diritti. Anche a Bergamo. «Abbiamo dovuto assistere a scenari mai nemmeno pensati, ci hanno drogato di illusioni e false promesse per farci andare avanti, ma ora noi siamo stanchi – denuncia al nostro giornale Laura Mangili -. Siamo stanchi non solo per la fatica, ma dell’indifferenza, della non considerazione, del non riconoscimento sia morale sia professionale».

Il flash-mob è previsto per le 10 in piazza Vittorio Veneto. Si tratterà di una manifestazione pacifica e silenziosa; gli organizzatori precisano infatti che non sono ammessi cartelloni, striscioni o megafoni. Il personale sanitario sfilerà in strada indossando una maglia bianca, coperta da un altro capo, un paio di jeans blu e una mascherina chirurgica con la scritta “infermiere”.

«Sono una delle tante infermiere che ha sempre lavorato con dedizione e professionalità, ma a cui, in questo ultimo periodo, è stato chiesto di più, molto di più – prosegue Laura Mangili -. Ci è stato chiesto di rinunciare ai riposi, alle ferie, al contatto con i propri cari, di lavorare senza orario, a volte anche senza protezioni e sicurezza».

Lunedì prossimo i manifestanti resteranno in piedi, a distanza e con le mani conserte. Durante il flash-mob verranno fatti volare in cielo palloncini rossi in ricordo dei colleghi che hanno perso la vita a causa del Coronavirus. La protesta avverrà in diverse piazze italiane, simbolo di un movimento infermieristico nazionale. «Abbiamo deciso di scendere in piazza per i nostri diritti, perché noi ai nostri doveri non siamo mai venuti meno e se un domani un qualsiasi virus tornerà, se vi dimenticherete di noi, noi potremmo non esserci».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli