Domenica si va nella bolgia di Busto

Il grido di battaglia della Foppa

Il grido di battaglia della Foppa
Cronaca 08 Febbraio 2016 ore 09:32

Prosegue il momento positivo della Foppapedretti che, dopo aver superato Scandicci domenica scorsa, batte anche Il Bisonte Firenze in tre set, mantenendo la sesta posizione in classifica davanti alla Savino Del Bene, vittoriosa in quel di Bolzano. Il fanalino di coda ha provato ad opporre una resistenza, risultata però troppo sterile considerato anche il divario qualitativo fra le due formazioni in campo.

 

foppa

 

Rinunce fiorentine. In casa fiorentina è però piovuto sul bagnato. All’ultimo secondo coach Vannini è costretta a rinunciare alle due esperte titolari Turlea e Calloni: qualche linea di febbre per l’opposta, problema agli addominali per la centrale. Le due assenze fanno perdere qualcosina sotto l’aspetto dell’esperienza a Firenze, ma soprattutto obbligano Vannini a ridisegnare la formazione titolare con Vanzurova in diagonale con Bechis, Negrini e Usic in posto quattro, Krsmanovic e Martinuzzo centrali e Parrocchiale libero. Le toscane disputano un buon inizio gara, arrivando anche sul +4 al time-out tecnico del primo set (12-8), ma con il trascorrere dei minuti la Foppapedretti cresce, rimonta e ottiene un rapido successo.

 

#FirenzeFoppa – Difese e muro Bergamo“Gennari… Cardullo… è incredibile come difensivamente stia tenendo Bergamo”#FirenzeFoppa #FirenzeBergamo #MgsVolleyCup #LVFTV Alessia Gennari Paola Cardullo Foppapedretti Bergamo

Pubblicato da Get Sport Media su Domenica 7 febbraio 2016

 

Gennari bene, Lo Bianco ispirata. In extremis Lavarini recupera Gennari, allenatasi a singhiozzo la scorsa settimana a causa di un problema al ginocchio, e dispone anche di Plak, completamente ristabilita dal malanno alla spalla che l’ha tenuta lontano dai campi nelle prime tre giornate di ritorno. Ciò nonostante il tecnico rossoblù lascia ancora a riposo il martello olandese, confermando Sylla in posto quattro. La schiacciatrice azzurra non perde l’occasione per ripagare la fiducia, disputando una prova coronata da 13 punti, un 39% in attacco, ma soprattutto da un ottimo lavoro in fase difensiva. La ricezione lavora sufficientemente bene e consente a un’ispiratissima Lo Bianco di servire palloni a tutti: sugli scudi la solita Barun (20 punti e 41% in attacco) e Paola Paggi, subentrata a Frigo nel corso della prima frazione e rimasta in campo fino alla fine. L’esperta centrale referta 10 punti, di cui 5 in attacco (su 7, 71%) e ben 5 muri: una piacevole sorpresa.

 

#FirenzeFoppa – Esultanza FinaleL’esultanza finale dopo la vittoria per 3 a 0 contro #Firenze (22-25, 17-25, 19-25).#AleGennari6 #orgogliofoppa #FirenzeFoppa #FirenzeBergamo #MgsVolleyCup #LVFTV Get Sport Media Foppapedretti Bergamo Nobiltà RossoBlu

Pubblicato da Alessia Gennari su Domenica 7 febbraio 2016

 

Ora c’è Busto Arsizio. Al di là delle singole individualità, la Foppa lavora bene come squadra. Si mostra compatta e ordinata quanto basta – solo otto errori per Bergamo, contro i sedici di Firenze – per riuscire a tornare a casa con i tre punti. La fase difensiva e di contrattacco delle nostre funziona a meraviglia, così come a muro: il 16-3 finale nel fondamentale è il chiaro segnale del dominio a tinte rossoblù. Ora però non si deve gioire troppo per questa buona prestazione contro un avversario che staziona in fondo alla classifica e che non attraversa certo il momento migliore nonostante i rinforzi arrivati nella sessione di mercato invernale. Domenica la Foppa sarà attesa nella bolgia del PalaYamamay di Busto Arsizio, mentre mercoledì 17 appuntamento ancor più importante: il quarto di finale di Coppa Italia in casa di Novara (gara secca) contro la formazione di Marco Fenoglio.

 

Il Bisonte Firenze-Foppapedretti Bergamo 0-3

(22-25; 17-25; 19-25)

Il Bisonte Firenze: Perinelli 3, Bechis 1, Turlea 3, Negrini 6, Parrocchiale (L), Vanzurova 11, Krsmanovic 10, Martinuzzo 5, Usic 11. N.e.: Mazzini, Pietrelli, Calloni. All.: Vannini.

Foppapedretti Bergamo: Lo Bianco 2, Barun-Susnjar 20, Frigo 1, Aelbrecht 10, Gennari 4, Sylla 13, Cardullo (L), Mori, Paggi 10. N.e.: Plak, Mambelli. All.: Lavarini.

Arbitri: Andrea Bellini e Massimo Rolla

Durata set: 24’, 25’, 26’. Totale 75′.

Note: muri 3-16, ace 1-3, errori in battuta 9-3

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli