l'arresto

Incendi, minacce, lesioni e furti per la Bergamasca: in carcere un latitante ucraino

Vasyl Bohayuk, alias Ivan Isak, nato nel 1979, era stato condannato a 6 anni, 4 mesi e 16 giorni di reclusione

Incendi, minacce, lesioni e furti per la Bergamasca: in carcere un latitante ucraino
Bergamo, 22 Settembre 2020 ore 10:19

Da tempo aveva fatto perdere notizie di sé, essendo stato condannato a 6 anni, 4 mesi e 16 giorni di carcere perché ritenuto responsabile di numerosi reati tra cui incendio, minacce, lesioni, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e furto, quasi tutti commessi in varie località della Bergamasca come Grone, Alzano Lombardo, Valmbrembo e Nembro. La fuga del latitante Vasyl Bohayuk, alias Ivan Isak, è però finita nella mattinata di lunedì 21 settembre, arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Bergamo.

L’uomo, pregiudicato, nato in Ucraina nel 1979, è stato rintracciato dalla Mobile nelle vicinanze di via Autostrada, a bordo di una Mercedes in compagnia di un altro individuo di nazionalità moldava, estraneo ai fatti. Ivan Isak, dopo essere stato accompagnato in Questura per le formalità di rito, è stato portato nel carcere di via Gleno.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia