Cronaca
le rilevazioni della polizia stradale

Incidenti stradali, in Bergamasca nel 2021 superano i livelli pre-Covid: sono 996 (18 mortali)

Nel 2019 questo dato si era fermato a quota 868 sinistri, di cui 17 con conseguenze mortali

Incidenti stradali, in Bergamasca nel 2021 superano i livelli pre-Covid: sono 996 (18 mortali)
Cronaca Bergamo, 05 Gennaio 2022 ore 11:25

Nel 2021 gli incidenti stradali in Bergamasca hanno superato i livelli pre-Covid. Secondo le rilevazioni effettuate dalla polizia stradale, riportate da L’Eco di Bergamo, l’anno scorso se ne sono verificati 996 per la precisione (di cui 18 mortali) contro gli 868 (di cui 17 mortali) di tre anni fa. Nel 2020, complice lo scoppio della pandemia e il lockdown, gli incidenti erano stati in tutto 637.

Se si traduce questo aumento in percentuali si ottiene una crescita del 49 per cento rispetto al 2020, ma anche un balzo in avanti del 14,7 per cento rispetto al 2019. Le cause possono essere molteplici, ma quel che preoccupa la polizia stradale è l’alto tasso di guidatori che, portati in ospedale dopo uno schianto, risulta positivo all’alcoltest.

Negli dodici mesi appena trascorsi la polizia stradale ha controllato 30.040 automobilisti e contestato 26.365 contravvenzioni al Codice della strada. Tra le violazioni più diffuse quelle per eccesso di velocità, 3.327in tutto: 897 patenti sono state ritirate e sono stati decurtati 45.769 punti dalle patenti dei bergamaschi.

Vi sono anche le multe per l’uso di cellulari alla guida (913) e per il mancato uso delle cinture (1.423), mentre su 5.355 guidatori controllati nei servizi di contrasto alla guida sotto l’effetto di sostanze, 499 sono stati multati per aver superato i limiti alcolici e 22 sono stati denunciati perché positivi alla droga.

L’attività di polizia giudiziaria dei tre reparti della stradale (Bergamo, Seriate e Treviglio) ha portato alla denuncia di 203 persone e all’arresto di altre 4.

Seguici sui nostri canali