Gara a senso unico, poco da dire

Su Dybala sbaglia, su Pogba vola I replay sono tutti per Sportiello

Su Dybala sbaglia, su Pogba vola I replay sono tutti per Sportiello
27 Ottobre 2015 ore 09:55

Gara a senso unico, sconfitta netta e pochi episodi degni di nota su cui recriminare. C’è poco da dire sul ko dell’Atalanta allo Juventus Stadium: la Moviola di Bergamo Post mette in luce alcuni dettagli interessanti, alcune grandi giocate come la punizione di Dybala finita fuori di un soffio ma anche due belle parate di Marco Sportiello. Il numero 57 della Dea ha forse sbagliato sull’1-0 ma, successivamente, si è riscattato alla grande.

 

1 – 3’ minuto: Juventus in avanti, fischiato un fallo
a de Roon su Dybala: palla piena

Su uno dei primissimi attacchi della Juventus, l’argentino Dybala si abbassa ai 35 metri per prendere palla, dietro di lui arriva l’olandese de Roon che interviene toccando nettamente il pallone con la punta del piede. L’avversario cade, l’arbitro fischia la punizione da cui poi scaturirà la spizzata di Bonucci su cui Sportiello risponde molto bene. Occasione creata dal nulla: la moviola conferma che il fallo non c’era.

 

2 – 21’ minuto: apertura di Moralez per Grassi: destro ciabattato

Dopo un avvio di gara complicato con tante iniziative bianconere, l’Atalanta si propone in avanti e crea un’ottima occasione. Moralez viene imbeccato sulla sinistra, il piccolo argentino alza la testa e vede Grassi libero in area: l’assist è millimetrico, la conclusione del numero 88 purtroppo è imprecisa e la palla finisce abbondantemente fuori dallo specchio della porta.

 

3 – 28’ minuto: Dybala sblocca, Sportiello è impreciso

Nel momento in cui l’Atalanta sembra poter gestire la pressione arriva la stoccata che sblocca risultato. Evra dalla sinistra serve Pogba, il tocco del Francese per Dybala ai 22 metri è preciso e l’attaccante argentino ha tutto il tempo di sistemarsi la palla con il piede e concludere verso Sportiello. La palla sbuca dietro Paletta e ha un effetto strano: rivedendo le immagini sembra che il portiere orobico anticipi la giocata andando a coprire l’angolo, salvo rimanere poi sorpreso dal movimento del pallone che rientra e lo supera.

 

4 – 49’ minuto del primo tempo: Dybala costringe
Sportiello alla respinta: il tempo era scaduto

Negli ultimi secondi del primo tempo, la Juventus confezione una bella opportunità da gol: il cross di Evra trova Dybala al centro, la conclusione di prima intenzione è potente ma centrale e Sportiello è bravo a respingere con i piedi. Alla moviola si nota un particolare per nulla secondario: il tiro arriva a tempo scaduto. Il direttore di gara aveva assegnato 3 minuti di recupero, la palla arriva ad Evra con il 49esimo minuto già iniziato da alcuni secondi e il tiro è al 48:06. Azione da interrompere, indipendentemente dal fatto che stesse attaccando la Juve.

 

5 – 49’ minuto: la Juventus raddoppia sull’asse Pogba-Dybala-Mandzukic

Ad inizio ripresa, con la Juventus in vantaggio di una rete, Pogba e Dybala costruiscono un’azione pulita e la partita è già finita. Il tocco del centrocampista francese e lo scatto dell’attaccante argentino sono perfetti, Mandzukic trova il suo primo gol in campionato con la difesa nerazzurra un po’ ferma.

 

6 – 57’ minuto: primo giallo per Toloi

In occasione di una ripartenza di Pogba, l’Atalanta si fa trovare impreparata nella zona difensiva di centro destra. L’azione è veloce, il numero 10 juventino lancia la palla nello spazio e Toloi lo sbilancia con la collaborazione di Masiello: il cartellino giallo per il difensore brasiliano è giusto, Di Bello non pensa nemmeno al rosso diretto e la decisione è corretta vista la lontananza dalla porta.

 

7 – 64’ minuto: la Juventus chiede un calcio di rigore
per il contatto Mandzukic-Dramé

I bianconeri ripartono in verticale, l’attaccante Mandzukic corre verso la porta e mentre osserva la palla che lo raggiunge stramazza al suolo dopo un contatto veniale con Dramé. Le immagini confermano che i due avversari si toccano, ma non ci sono gli estremi per assegnare un tiro dagli undici metri: il direttore di gara non abbocca e lascia correre.

 

8 – 69’ minuto: magia di Dybala su punizione: tiro perfetto, bersaglio vicinissimo

Al 69’ minuto la Juventus usufruisce di una punizione da fuori area. Dybala s’incarica del tiro e lascia partire una conclusione praticamente perfetta. Alla moviola si può apprezzare la bellezza del gesto tecnico, Sportiello osserva immobile al centro della porta e tira un sospiro di sollievo per lo scampato pericolo.

 

9 – 74’ minuto: espulso Toloi per doppia ammonizione

Il difensore brasiliano Toloi, già ammonito, interviene in ritardo su Mandzukic e finisce anzitempo negli spogliatoi. L’intervento viene fatto ad almeno 40 metri dalla porta, in una zona di campo assolutamente innocua e con il bianconero non in possesso del pallone. Toloi decide di intervenire anche se già ammonito, appena Di Bello fischia ed estrae il cartellino sembra scontata l’espulsione ma proprio il direttore di gara ci mette qualche istante di troppo a capire che l’Atalanta era rimasta in dieci.

 

10- 79’ minuto: calcio di rigore per la Juve. Paletta stende Dybala,
Sportiello ferma Pogba

L’ultimo episodio di Juventus-Atalanta arriva a dieci minuti abbondanti dal termine. L’incontenibile Dybala punta la porta, Paletta interviene in ritardo affondando il tackle ma non prende la palla e stende il diretto avversario. Sul dischetto si presenta Pogba, la rincorsa è rallentata ma Sportiello non si lascia sorprendere: il suo volo sulla destra basta per respingere il tiro dello juventino.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia