Potature in città

La Giunta approva un piano di manutenzione del verde in tre strade cittadine, ecco quali

Gli interventi straordinari, del valore di poco più di 150 mila euro, saranno completati in circa quattro mesi

La Giunta approva un piano di manutenzione del verde in tre strade cittadine, ecco quali
Bergamo, 28 Agosto 2020 ore 13:17

In viale Pirovano e nelle vie Statuto e Piatti sono in arrivo potature e interventi urgenti di manutenzione del verde. La Giunta comunale ha approvato nella giornata di venerdì 27 agosto il piano d’intervento straordinario per la sistemazione dei rami delle piante delle strade cittadine, a fronte delle segnalazioni inoltrate dai residenti agli uffici comunali.

Cipressi, querce, pini marittimi e bagolari verranno potati laddove necessario, in alcuni casi per migliorare il bilanciamento e la salute della pianta, in altri per scongiurare il cosiddetto “effetto vela” in occasione di forte vento, una condizione che mette rischia di far cadere la pianta.

Per completare i lavori, del valore di poco superiore ai 150mila euro, saranno necessari circa 4 mesi. «Il Comune – spiega l’assessore al verde pubblico Marzia Marchesi – ha lavorato per redigere un censimento delle alberature in città, completo della valutazione delle condizioni fitopatologiche e della stabilità delle piante. Questo studio aiuta a gestire il verde in modo più razionale, consentendo interventi mirati di manutenzione ed evitando lavori più estesi, a volte inutili». Ecco nel dettaglio gli interventi previsti, come riportato sulla relazione di progetto:

  • Viale Pirovano e via Gastoldi

Il viale di accesso al cimitero è caratterizzato da un doppio filare su entrambi i lati di Cupressus sempervirens sui quali per scopi ornamentali si è pensato di attuare la potatura di ritorno, nel caso in cui la pianta presenti rami cresciuti eccessivamente rispetto agli altri. In particolare su Cupressus allevati in forme obbligate si ricorre periodicamente al livellamento e pareggiamento della chioma con tosasiepi. Qualora la pianta presenti branche sbilanciate, eventuali rami più grossi che tendono a divergere o inclinazioni anomale e pericolose, è necessario intervenire con potature di bilanciamento per alleggerire il peso e ridurre il braccio di leva. Anche in questo caso può esserci un semplice accorciamento di rami o una loro eliminazione.

  • Via Statuto

La strada è caratterizzata prevalentemente dai pinus pinea e da alcune giovani piante di Quercus ilex. Per le Quercus ilex si è pensato ad una potatura di formazione e, se l’albero è posto in condizioni di sviluppare liberamente il suo portamento naturale, si asporteranno parti di vegetazione eccezionalmente malformata, intervenendo il minimo indispensabile. Sui Pinus pinea, invece, si è pensato ad una potatura di rimonda che consiste nell’eliminare i cumuli di aghi e rami secchi soprattutto all’interno della chioma, dove la mancanza di luce provoca il disseccamento della vegetazione. Questo tipo di intervento è necessario per questa specie che tende a trattenere un eccessivo carico di neve ed offre troppa resistenza al vento, risultando pericolosa. Questa tecnica è tipica della fase di vecchiaia in cui la pianta produce meno gemme a legno perché l’attività vegetativa è ridotta e i rami non vengono rinnovati.

  • Via Piatti

Sui Celtis australis è prevista una potatura di contenimento solo sulle specie poste all’inizio del viale, poiché la pianta è cresciuta urtando il fabbricato confinante degli ex Magazzini Generali. Si elimineranno (o accorceranno) i rami eccedenti, badando a non squilibrare la pianta e, quindi, se necessario, intervenendo anche sul lato opposto.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia