Nessun ferito, per fortuna

Sorpasso a destra e tamponamento La Google car ha già un vizio umano

Sorpasso a destra e tamponamento La Google car ha già un vizio umano
Cronaca 01 Marzo 2016 ore 13:24

Sarà anche l’auto del futuro la Google Car, ma lo scorso 14 febbraio è incappata nel più umano dei vizi stradali, il sorpasso a destra, rimediando pure un brutto incidente con un pullman. È stata la stessa azienda di Moutain View a rendere noto l’accaduto, ieri, dimostrando una grande dose di onestà nei confronti dei test che da diversi mesi sta facendo sull’auto self-driving messa a punto nei suoi laboratori. In precedenza c’erano stati altri 17 sinistri che hanno coinvolto una Google Car, ma nessuno di essi era stato responsabilità del mezzo che gira senza guidatore.

 

 

La ricostruzione. Ma quanto accaduto due settimane fa sulle strade della California fa riflettere, e strappa più di un sorriso, visto che la responsabilità dell’accaduto sarebbe proprio dell’auto di Google. La Lexus 450 hybrid Suv che gira grazie alla tecnologia self-driving ha urtato un bus cittadino, senza per fortuna nessuna conseguenza per le persone coinvolte. La ricostruzione dell’incidente è offerta da “Big G”: l’auto si trovava nella corsia di destra di una strada cittadina, ed era prossima a svoltare a destra. Ma prima di girare ha virato verso il centro della strada per evitare dei sacchi di sabbia messi a protezione di un tombino. Tagliando di fatto la strada al mezzo che proveniva dalla corsia centrale, un pullman, col quale è avvenuto l’impatto.

Google: ci lavoreremo. «Questo genere di incomprensioni succedono tra guidatori umani sulle strade ogni giorno. (…) Stiamo provando a predire ogni altro movimento», spiegano da Google, che aggiungono come il sistema di guida dell’auto fosse convinto che il bus avrebbe dato precedenza alla macchina, così come l’autista del pullman era convinto del contrario. «In questa situazione abbiamo chiaramente alcune responsabilità se la nostra macchina non si fosse mossa, non ci sarebbe stata alcuna collisione». L’auto di Google, per altro, viaggiava a poco meno di 5 km/h (anche perché per legge non può andare troppo forte) e ha subito danni al lato sinistro, mentre il pullman sembra esserne uscito indenne, procedendo a circa 25 km/h.

 

 

Come funziona la Google Car. Le Google Car sono una delle tante novità del futuro che l’azienda di Mountain View sta progettando, e che punta a mettere in circolazione nel giro di qualche anno. Per ora ne esistono solo pochi prototipi, che girano per le strade della California con la presenza di un umano a bordo (condizione imposta dalla motorizzazione americana, assieme alla bassa velocità). Sul tetto svetta un pennone con due telecamere, dalle quali viene monitorata costantemente la strada. Non solo, l’occhio dell’auto osserva anche le auto circostanti, la loro velocità, i movimenti delle loro ruote, le mosse dei conducenti. La centralina della macchina accumula decine e decine di informazioni in tempo reale, che poi vengono trasformate in comandi. Dal dispositivo sul tetto arriva una mappatura 3D dello spazio circostante entro un raggio di 60 metri, i radar individuano gli oggetti più lontani, mentre dentro l’auto, a fianco dello specchietto, c’è una videocamera che di riconoscere i semafori e gli ostacoli in movimento. Ma ancora non ha imparato a dare le precedenze.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli