È appena diventato papà

La lettera di Zuckerberg alla figlia «Che il tuo mondo sia migliore»

La lettera di Zuckerberg alla figlia «Che il tuo mondo sia migliore»
02 Dicembre 2015 ore 12:49

Mark e Priscilla Chan Zuckerberg hanno accolto la loro primogenita, Max, con una lettera importante, e non solo per la portata emotiva. La loro nuova condizione di genitori ha rafforzato il senso di responsabilità verso le nuove generazioni, e li ha spinti a prendere delle decisioni rilevanti, segliendo di donare il 99 percento delle loro quote di Facebook ad attività a sfondo sociale. Un “piccolo” contributo, scrivono, per sostenere l’impegnativo compito che li aspetta. Ecco la traduzione della lettera con cui hanno spiegato il gesto.

 

Priscilla and I are so happy to welcome our daughter Max into this world!For her birth, we wrote a letter to her about…

Posted by Mark Zuckerberg on Martedì 1 dicembre 2015

 

Cara Max,

tua madre e io non abbiamo ancora le parole per descrivere la speranza che ci hai dato per il futuro. La tua nuova vita è piena di promesse e speriamo che sarai felice e sana, così da poterla esplorare pienamente. Ci hai già dato una ragione per riflettere sul mondo in cui speriamo tu viva.

Come tutti i genitori, vogliamo che tu cresca in un mondo migliore del nostro, oggi. Nonostante i titoli dei giornali spesso si concentrino su quello che è sbagliato, in molti modi il mondo sta diventando migliore. La sanità sta migliorando. La povertà sta diminuendo. Il sapere sta crescendo. Le persone sono connesse. Il progresso tecnologico in ogni campo significa che la tua vita dovrebbe essere decisamente migliore della nostra. Faremo la nostra parte per fare sì che questo accada, non solo perché ti amiamo, ma anche perché abbiamo una responsabilità morale nei confronti di tutti i bambini della prossima generazione. Crediamo che tutte le vite abbiano un uguale valore, e questo comprende le persone che vivranno nelle future generazioni, molto più numerose di quelle di oggi. La nostra società ha l’obbligo di investire oggi per migliorare la vita di tutti quelli che verranno in questo mondo, non solo l’esistenza di quelli che sono già qui. Ma proprio ora, non sempre dirigiamo tutti le nostre risorse verso le opportunità e i problemi più grandi che la tua generazione affronterà.

Considera le malattie. Oggi spendiamo circa cinquanta volte di più per curare le persone malate, che per investire nella ricerca, che permetterebbe di evitare che tu ti ammali. La medicina è una vera scienza da meno di cento anni, e già vediamo cure complete per alcune patologie e buoni progressi per altre. Dacché la tecnologia accelera, abbiamo un forte incremento della prevenzione, per curare o per trattare tutte o la gran parte delle altre malattie entro il prossimo secolo. Oggi, la maggior parte delle persone muore a causa di cinque fattori – cardiopatologie, cancro, infarto, malattie neurodegenerative e infettive – e possiamo ottenere progressi più veloci per questi e altri problemi.

 

 

Una volta che acquisiamo la consapevolezza del fatto che la tua generazione e quella dei tuoi figli potrebbe non soffrire di alcuna malattia, abbiamo tutti la responsabilità di indirizzare un po’ di più i nostri investimenti verso il futuro, per far sì che questo diventi vero. Tua madre e io vogliamo fare la nostra parte. Debellare una malattia richiederà del tempo. In periodi di tempo brevi, di cinque o dieci anni, potrebbe sembrare che non stiamo producendo nessun cambiamento. Ma sul lungo termine, i semi piantati oggi cresceranno, e un giorno tu o i tuoi figli vedrete quello che noi possiamo solo immaginare: un mondo senza sofferenze per malattia. Ci sono così tante opportunità, simili a questa. Se la società concentrasse più energia su queste grandi sfide, lasceremmo alla tua generazione un mondo molto migliore.

Le nostre speranze per la tua generazione si focalizzano su due idee: promuovere il potenziale umano e l’uguaglianza. Promuovere il potenziale umano significa allargare i confini della vita umana. Puoi imparare e sperimentare cento volte tanto rispetto a noi, oggi? La tua generazione può curare le malattie, cosicché voi possiate vivere delle vite molto più lunghe e sane? Possiamo connettere il mondo, così da permetterti di avere accesso a ogni idea, persona e opportunità? Possiamo incanalare più energia pulita, cosicché tu possa inventare metodi per proteggere l’ambiente che noi non possiamo concepire, oggi? Possiamo coltivare l’imprenditoria, cosicché tu possa costruire qualsiasi impresa e risolvere qualsiasi sfida, per accrescere la pace e la prosperità?

Promuovere l’uguaglianza significa assicurarsi che tutti abbiano accesso a queste opportunità, qualunque sia la loro nazione, la loro famiglia o le circostanze della loro nascita. La nostra società deve fare ciò non solo per spirito di giustizia o di carità, ma per la grandezza del progresso umano. Oggi siamo derubati del potenziale che tanti dovrebbero offrire. L’unico modo per raggiungere il nostro pieno potenziale è di incanalare i talenti, le idee e i contributi di ogni persona nel mondo.

Può la nostra generazione eliminare la povertà e la fame? Possiamo garantire a ciascuno le cure sanitarie di base? Possiamo costruire comunità per l’integrazione e l’accoglienza? Possiamo coltivare relazioni pacifiche e consapevoli tra le genti di tutte le nazioni? Possiamo veramente dare più forza a tutti, donne, bambini, minoranze non rappresentate, immigrati e chi non è connesso? Se la nostra generazione fa i giusti investimenti, la risposta a ognuna di queste domande può essere affermativa, e speriamo che avvenga durante il corso della nostra vita.

 

333421_10100418052371491_134390356_o  338912_10100168901486861_888461825_o

 

Questo obiettivo – promuovere il potenziale umano e l’uguaglianza – richiederà un nuovo tipo di approccio a tutti coloro che lavorano per tali scopi. Dobbiamo fare investimenti a lungo termine per i prossimi 25, 50 o persino per i prossimo cento anni. Le sfide più grandi richiedono prospettive temporali molto lunghe e non possono essere risolte con progetti a breve termine. Dobbiamo entrare in contatto direttamente con le persone che serviamo. Non possiamo dare voce alle persone se non comprendiamo i bisogni e i desideri delle loro comunità. Dobbiamo costruire tecnologie per fare la differenza. Molte istituzioni investono denaro in queste sfide, ma il progresso maggiore arriva dalla produttività guadagnata attraverso l’innovazione. Dobbiamo partecipare alla politica e alla giustizia per modellare i dibattiti. Molte istituzioni sono restie a fare questo, ma il progresso deve essere sostenuto dai movimenti pubblici per essere sostenibile. Dobbiamo sostenere i leader più forti e più indipendenti in ogni campo. Collaborare con esperti è più efficace per il nostro scopo, è più efficace di cercare di condurre noi stessi degli sforzi. Dobbiamo prenderci dei rischi oggi per imparare lezioni per il futuro. Siamo all’inizio del nostro apprendimento e molte strade non funzioneranno, ma presteremo ascolto e impareremo e continueremo a migliorare.

La nostra esperienza con l’apprendimento personalizzato, l’accesso a internet, l’educazione di comunità e la sanità ha influenzato la nostra filosofia. La nostra generazione è cresciuta in aule scolastiche in cui tutti imparavano le stesse cose allo stesso tempo, nonostante i diversi interessi o bisogni. La tua generazione si porrà degli obiettivi relativi a ciò che tu vuoi diventare. ad esempio un ingegnere, una lavoratrice sanitaria, una scrittrice o una leader di una comunità. Avrai a disposizione una tecnologia che comprenderà in che modo impari meglio e quando hai bisogno di concentrarti. Migliorerai velocemente nelle materie che ti interessano di più e riceverai aiuto, tanto quanto ne avrai bisogno, nei campi più difficili. Esplorerai tematiche che oggi non sono nemmeno contemplate dalle scuole. I tuoi insegnanti avranno strumenti e informazioni migliori che ti aiuteranno a ottenere i tuoi scopi. Ancora meglio, gli studenti di tutto il mondo potranno usare strumenti di apprendimento personalizzato su internet, anche se non vivono vicino a buone scuole. Ovviamente, non basterà la tecnologia per garantire alla vita di tutti un buon inizio, ma l’apprendimento personalizzato può essere un modo paritario di dare a tutti i bambini una migliore educazione e opportunità più eque. Stiamo cominciando a costruire questa tecnologia oggi, e i risultati sono già promettenti. Non solo gli studenti ottengono risultati migliori nei test, ma acquisiscono le abilità e la fiducia necessaria per imparare qualsiasi cosa desiderino. E questo viaggio sta solo iniziando. La tecnologia e l’insegnamento miglioreranno rapidamente ogni anno che trascorrerai a scuola.

Tua madre e io abbiamo entrambi insegnato a degli studenti e abbiamo visto cosa serve per svolgere questo lavoro. Servirà lavorare con i leader più forti nel campo dell’educazione, per aiutare le scuole del mondo ad adottare l’apprendimento personalizzato. Servirà entrare in contatto con le comunità, ragione per cui stiamo cominciando nella nostra comunità della San Francisco Bay Area. Servirà adottare nuove tecnologie e tentare nuove idee. E servirà fare degli errori e imparare molte lezioni prima di ottenere questi obiettivi.

 

522237_10100387013598441_1171470040_n

 

Ma una volta che riusciamo a vedere il mondo che possiamo creare per la tua generazione, abbiamo la responsabilità, come società, di concentrare i nostri investimenti sul futuro, per rendere questo reale. Insieme possiamo farcela. E quando ce la faremo, l’apprendimento personalizzato non aiuterà soltanto gli studenti delle buone scuole, aiuterà chiunque abbia una connessione internet ad ottenere opportunità più eque.

Molte delle opportunità più grandi della tua generazione saranno garantite dall’accesso a internet. Le persone spesso pensano a internet solo come a un mezzo di intrattenimento o di comunicazione. Ma per la maggior parte delle persone nel mondo, internet può essere un’ancora di salvataggio. Dà educazione, se non vivi vicino a una buona scuola. Garantisce informazioni sanitarie, su come evitare malattie o crescere bambini sani, se non vivi vicino a un dottore. Dà servizi finanziari, se non vivi vicino a una banca. Garantisce accesso a opportunità lavorative, se non vivi in un buon contesto economico. Internet è così importante che per dieci persone che guadagnano l’accesso alla rete, una persona circa è elevata al di sopra della soglia di povertà e viene creato un nuovo lavoro. Eppure, ancora più della metà della popolazione mondiale – più di 4 miliardi di persone – non ha accesso a internet. Se la nostra generazione li connette, possiamo togliere centinaia di milioni di persone dalla povertà. Possiamo anche aiutare centinaia di milioni di bambini a ottenere un’educazione e salvare milioni di vite aiutando la gente a evitare le malattie. Questo è un altro sforzo a lungo termine che può essere promosso dalla tecnologia e dalla collaborazione. Servirà inventare nuovi mezzi per rendere internet più economico e per portare l’accesso alle aree non connesse. Servirà collaborare con i governi, con le associazioni no-profit e con le compagnie. Servirà entrare in contatto con le comunità, per comprendere i loro bisogni. Le persone di buona volontà avranno visioni diverse sulla migliore strada da seguire, e faremo molti tentativi prima di riuscire. Ma insieme possiamo farcela e creare un mondo più equo.

La tecnologia da sola non risolve i problemi. Costruire un mondo migliore inizia dal costruire comunità forti e sane. I bambini hanno le opportunità migliori quando possono imparare. E imparano meglio quando sono sani. La salute inizia presto, con una famiglia che li ama, con una buona alimentazione e un ambiente sicuro e stabile. I bambini che affrontano presto esperienze traumatiche spesso sviluppano menti e corpi meno sani. Gli studi mostrano che i cambiamenti fisici nello sviluppo del cervello portano a un’abilità cognitiva inferiore. Tua madre è un medico e un’educatrice e ha visto questo in prima persona. Se hai un’infanzia dura, è difficile che tu raggiunga il tuo pieno potenziale. Se devi chiederti se avrai del cibo o un tetto, o se devi preoccuparti per abusi o crimini, allora è difficile che tu raggiunga il tuo pieno potenziale. Se temi di andare in prigione, piuttosto che al college, a causa del colore della tua pelle, o se temi che la tua famiglia verrà deportata a causa del tuo status legale, o che potresti essere vittima di violenza a causa della tua religione, del tuo orientamento sessuale o della tua identità di genere, allora è difficile raggiungere il tuo pieno potenziale. Abbiamo bisogno di istituzioni che comprendano che questi problemi sono tutti connessi. Questa è la filosofia del nuovo tipo di scuola che tua madre sta costruendo. Collaborando con scuole, centri sanitari, gruppi di genitori e governi locali e assicurandoci che tutti i bambini siano ben nutriti e curati, possiamo iniziare a trattare queste ingiustizie come connesse tra di loro. Solo allora possiamo tutti, collettivamente, iniziare a dare a ciascuno delle pari opportunità. Occorreranno molti anni per sviluppare pienamente questo modello. Ma è un altro esempio di come sviluppare il potenziale umano e promuovere l’uguaglianza siano due aspetti strettamente legati. Se li vogliamo entrambi, dobbiamo prima costruire comunità solidali e sane.

 

 

C’è così tanto che la nostra generazione può fare, per fare sì che la tua viva in un mondo migliore. Oggi tua madre e io siamo impegnati a fare la nostra piccola parte per aiutare a risolvere queste sfide. Continuerò a lavorare come CEO di Facebook per ancora molti anni, ma questioni simili sono troppo importanti per aspettare fino a che tu o noi siamo più vecchi per iniziare questo lavoro. Iniziando da giovani, speriamo di vedere avverarsi una combinazione di benefici nel corso delle nostre vite. Mentre tu inizi la nuova generazione della famiglia Chan Zuckerberg, anche noi diamo avvio alla Chan Zuckerberg Initiative, per unirci alle persone di tutto il mondo che lavorano per aumentare il potenziale umano e promuovere l’uguaglianza di tutti i bambini della prossima generazione. Le aree iniziali su cui ci concentreremo saranno l’apprendimento personalizzato, la cura delle malattie, la connessione delle persone e la costruzione di comunità forti. Daremo il 99 percento delle nostre percentuali di Facebook – attualmente circa 45 miliardi di dollari – per supportare questo scopo. Sappiamo che questo è un contributo piccolo, se confrontato con tutte le risorse e tutti i talenti di chi è già impegnato con queste tematiche. Ma vogliamo fare quello che possiamo, lavorando accanto a molti altri.

Condivideremo altri dettagli nei mesi a venire, dopo che ci saremo sistemati con i nostri nuovi ritmi familiari e dopo che saremo ritornati dai nostri congedi di maternità e paternità. Sappiamo che avrai molte domande sul perché e sul come stiamo facendo questo. Dal momento che siamo diventati genitori e che entriamo in questo nuovo capitolo delle nostre vite, vogliamo condividere il nostro profondo apprezzamento per tutti quelli che hanno reso questo possibile. Possiamo fare il nostro lavoro solo perché abbiano una forte comunità globale alle nostre spalle. Costruire Facebook ha creato risorse per migliorare il mondo della prossima generazione. Ogni membro della comunità di Facebook sta giocando una parte in questo lavoro. Possiamo fare progressi solo stando sulle spalle di esperti: i nostri mentori, i compagni e molte incredibili persone i cui contributi hanno costruito i vari campi del sapere. E possiamo impegnarci a servire questa comunità e questa missione, perché siamo circondati da una famiglia affettuosa, da amici che ci sostengono e da colleghi straordinari. Speriamo che anche tu abbia delle relazioni così profonde e così stimolanti.

Max, ti vogliamo bene e sentiamo di avere una grande responsabilità nel lasciare un mondo migliore, per te e per tutti i bambini. Ti auguriamo una vita piena dello stesso amore, speranza e gioia che tu ci dai. Non vediamo l’ora di osservare quello che tu porterai a questo mondo.

Con amore,
mamma e papà

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia