Taglio in vista

La nuova battaglia di Barbara salvare le piante di via Goisis

La nuova battaglia di Barbara salvare le piante di via Goisis
14 Dicembre 2019 ore 09:20

«Siamo alle solite, tutti dicono di tenerci agli alberi, che il verde è importante, eccetera eccetera. Ma poi appena c’è un problemino ecco che sono pronti a tagliare subito le piante. Adesso vogliono tagliare quindici querce rosse in via Goisis, quelle che crescono sui marciapiedi, la strada che sale verso il don Orione, a Redona. È assurdo».

 

 

L’allarme lo ha lanciato Barbara Baraldi giovedì mattina e ha subito pensato a come impedire l’intervento. Un’azione di disturbo che la stessa sera ha portato a un risultato: l’assessore Marzia Marchesi ha sospeso il taglio. Spiega la giovane paladina degli alberi che ha al suo attivo diversi salvataggi (ma anche parecchi fallimenti): «Dicono, come al solito, che gli alberi sono malati. Si tratta di esemplari alti circa dodici metri, di trentacinque anni di età, sono preziosi perché in estate tengono in ombra la via. Ed essendo dotati di una buona chioma garantiscono anche una discreta produzione di ossigeno con relativa eliminazione di anidride carbonica. È inutile mettere a dimora mille pianticelle alte quaranta centimetri, che cominceranno a lavorare efficacemente – ma il novanta per cento muore prima – fra dieci anni per poi eliminare degli…

 

Articolo completo a pagina 12 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 19 dicembre. In versione digitale, qui.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia