San Pellegrino

Un pitbull azzanna il suo cane (senza guinzaglio) e lui lo uccide a coltellate

L’uomo ha cercato di dividere i due animali ma, non riuscendoci, ha colpito il molosso

Un pitbull azzanna il suo cane (senza guinzaglio) e lui lo uccide a coltellate
Val Brembana e Imagna, 17 Agosto 2020 ore 12:09

Una zuffa tra un pitbull e un jack russel è finita con l’uccisione del molosso a coltellate da parte del proprietario dell’altro cane. La notizia è stata data dall’Eco di Bergamo e l’incidente si è verificato a San Pellegrino nel tardo pomeriggio di martedì 11 agosto.

Protagonisti dell’episodio due donne e il marito di una delle due, con i rispettivi animali. Secondo quanto raccontato ai carabinieri una donna di 38 anni sarebbe uscita di casa lasciando libero il proprio jack russel. Il cagnolino è stato azzannato poco dopo da un pitbull, che invece era tenuto al guinzaglio dalla proprietaria, una ragazza di 20 anni.

I tentativi di dividere i due cani sarebbero stati vani, tanto che la proprietaria del jack russel sarebbe a sua volta stata ferita dal pitbull e poi medicata in ospedale. È in questo momento che è intervenuto anche il marito della 38enne. L’uomo ha cercato nuovamente di dividere i due animali ma, non riuscendoci, nel tentativo di salvare la vita al proprio jack russel, ha afferrato un coltello e ha colpito il pitbull fino ad ucciderlo.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Il reato d’ufficio in cui potrebbe incorrere l’uomo è di «uccisione di animale», mentre la proprietaria del pitbull, invece, potrebbe essere querelata per «danneggiamento di animale» o per «lesioni colpose». La morale è che, in ogni caso, è sempre opportuno tenere al guinzaglio il proprio cane quando lo si porta a spasso.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia