Cronaca
Si parla di ossitocina

L'ormone dell'amore spray che ora farebbe pure dimagrire

L'ormone dell'amore spray che ora farebbe pure dimagrire
Cronaca 21 Marzo 2015 ore 10:30

È conosciuto come l’ormone dell’amore, stimola la prolattina e la liberazione di dopamina durante l'orgasmo (che risulta così più intenso) e al momento del parto è prezioso nel favorire il legame affettivo madre-figlio sin dai primissimi giorni di vita del bebè. In termini scientifici si chiama ossitocina, alla quale ora, oltre che al benessere psico-fisico della coppia e della mamma, si potrebbe attribuire una proprietà in più: ovvero quella di aiutare a perdere peso. Ma c’è una condizione per far scendere l’ago della bilancia: l’ormone dell'amore deve essere rigorosamente inalato. Lo avrebbe dimostrato uno studio della Harvard Medical School di Boston, negli Stati Uniti, presentato di recente al meeting della Endocrine Society americana a San Diego.

L’ossitocina. Ne serve poca. Basterebbe solo una spruzzata, ovvero una inalazione in forma di spray nasale dell’ormone dell’amore per favorire un migliore metabolismo e controllo glicemico (cioè il livello zucchero nel sangue). Che in termini pratici e dietetici significa riduzione dell’introito calorico, ma anche minor voglia di mangiare. L’ossitocina indurrebbe cioè a ingerire una minor quantità di cibi, specie quelli grassi, che insieme ai quelli dolci sono l’optimum per la gola, ma - si sa - deleteri per il peso. Per arrivare a questa conclusione, i ricercatori hanno sottoposto all’esperimento un piccolo gruppo di soli uomini, con una età media di 27 anni, di cui 13 in buona salute e con un peso nella norma e 12 sempre sani ma obesi.

 

01

 

Prima che venisse servita loro una lauta e golosa colazione, alcuni volontari hanno assunto una dose di ormone spray all’ossitocina e altri un placebo. Fra i due, neanche a dirlo, ha vinto l’ormone sintetico perché gli uomini sani sono stati magicamente indotti a ridurre le porzioni della loro colazione, tanto che dopo due settimane sperimentali, i maschi che avevano fatto precedere i loro pasti dall’ossitocina erano riusciti a raggiungere una riduzione dell’apporto calorico introiettato – pari a circa 122 calorie giornaliere in meno – ma anche un quantitativo inferiore di grassi, quantizzato in meno 9 grammi rispetto alla media.  Risultati ottenuti senza una sostanziale variazione dell’assunzione di proteine e carboidrati. Erano rimasti normali anche i livelli di ormoni che regolano l’appetito come la leptina e la grelina, tanto che i ricercatori hanno calcolato che la prosecuzione del trattamento spray avrebbe potuto permettere una perdita di peso pari a 4 kg in 12 settimane e fino a 17 kg in un anno.

Dunque ha proprietà dimagranti? L’uso dell’ossitocina era già stato ipotizzato, anche in passato, per il trattamento di svariate patologie complesse, come l'autismo ad esempio. Se ricerche future, perché i numeri al momento sono troppo piccoli per trarre conclusioni certe, dovessero confermare i risultati preliminari mostrati dallo studio americano, questo ormone si potrebbe profilare come un valido strumento per combattere l’obesità. Anche in soggetti particolari, come i diabetici ad esempio, perché lo spray nasale favorisce anche il controllo dei livelli di zucchero nel sangue.

 

02

 

Pochi gli effetti collaterali indotti dallo spray: non si è verificata nessuna alterazione della pressione sanguigna o del battito cardiaco, ma sono invece occorsi episodi di vertigine, sonnolenza, irritazione nasale e dolore addominale, seppure non siano stati giudicati gravi. L’ossitocina spray resta comunque un prodotto già approvato dalle autorità europee di controllo sui farmaci, ma non ancora da quelle statunitensi.

Diversi aspetti restano comunque da capire: primo fra tutti come l’ormone possa influenzare l’appetito e se la sua efficacia è valevole su tutti. Tanto che la ricerca proseguirà ora con lo studio dell’ormone spray su un campione di donne per vedere se produce gli stessi effetti ottenuti nel maschio e infine valutare la durata degli effetti  a lungo termine in entrambi i sessi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter