È successo a Calcio

Minaccia di morte il coinquilino con una pistola (giocattolo): in manette un 68enne

La vittima è un uomo di 42 anni, che da tempo subiva ripetuti atti persecutori e vessazioni da parte della persona con cui viveva

Minaccia di morte il coinquilino con una pistola (giocattolo): in manette un 68enne
25 Giugno 2020 ore 12:52

Dopo essere stato minacciato di morte per l’ennesima volta, un uomo di 42 anni ha deciso che non poteva più fare finta di nulla e ha chiesto aiuto ai carabinieri. A finire in manette nel pomeriggio di mercoledì 24 giugno è stato A.P., 68 anni, pregiudicato residente a Calcio, responsabile di svariati atti persecutori nei confronti del suo coinquilino. La vittima, dopo esser stato nuovamente minacciato con una pistola (risultata in seguito un giocattolo privo del tappo identificativo rosso), ha deciso di richiedere l’intervento di una pattuglia del comando locale.

Arrivati sul posto i militari dell’Arma hanno raccolto la testimonianza del 42enne, che ha parlato anche di pregresse vicissitudini e numerosi atti persecutori di cui, da tempo, era vittima. I carabinieri, durante la perquisizione domiciliare, hanno sequestrato non soltanto la pistola finta, ma anche una mazza da baseball e un coltello da cucina usati in passato dal 68enne per vessare il suo convivente.

L’uomo è stato portato in carcere a Bergamo, dove è a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’interrogatorio è previsto entro cinque giorni.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia