A San Paolo d'Argon

Minaccia giardiniere con un fucile e in casa nasconde armi e droga: in manette un 56enne

Nell'abitazione aveva quattro fucili da caccia e venticinque munizioni detenute illegalmente, oltre a una serra artigianale con otto piante di cannabis

Minaccia giardiniere con un fucile e in casa nasconde armi e droga: in manette un 56enne
05 Settembre 2020 ore 09:49

In casa nascondeva un arsenale di fucili e una vera e propria piantagione di marijuana. Un uomo di 56 anni residente a San Paolo d’Argon è stato arrestato venerdì 4 settembre dai carabinieri di Bergamo con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi e munizioni.

L’arresto è scattato dopo la segnalazione nella tarda mattinata di una lite tra il 56enne e un giardiniere che stava tagliando la siepe della casa confinante con la sua abitazione, il quale è stato minacciato dall’uomo con un fucile. I primi ad arrivare sul posto sono stati i militari di Trescore Balneario.

I carabinieri hanno quindi effettuato perquisito la casa dell’uomo, trovando nascosti in un armadio in camera da letto quattro fucili da caccia e venticinque munizioni detenute illegalmente. Inoltre, i militari hanno trovato una serra artigianale nella quale erano coltivate otto piante di cannabis alte circa 2 metri e mezzo e il materiale necessario alla lavorazione della droga, oltre a due contenitori in vetro nascosti al piano terra e pieni di liquido alcolico e foglie di marijuana, pensati ognuno circa quattro chilogrammi e mezzo. L’udienza di convalida del fermo è programmata nella mattinata di lunedì 7 settembre.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia