A Chiari (Brescia)

Donna di Calcio morì dopo due ricoveri, chiesto un anno di reclusione per due medici

La vittima, 64 anni, nel 2014 ingoiò un ossicino durante un pranzo domenicale che le lacerò esofago e aorta. Morì dopo mesi di agonia

Donna di Calcio morì dopo due ricoveri, chiesto un anno di reclusione per due medici
Cronaca 05 Luglio 2021 ore 15:04

Rosa Pesenti, 64 anni di Calcio, è deceduta nel 2015 dopo aver ingoiato un ossicino durante un pranzo domenicale, che le aveva lacerato esofago e aorta. L’incidente domestico però risaliva all’ottobre del 2014 e la donna era morta mesi d’agonia.

Per questa ragione, come riportano i colleghi di PrimaBrescia, il pubblico ministero titolare del fascicolo ha chiesto la condanna a un anno di reclusione per due dottoresse dell'ospedale clarense. Gli avvocati difensori dei medici hanno contestato punto per punto le conclusioni dell'accusa e chiesto invece l'assoluzione per le loro clienti.

La sessantaquattrenne, volontaria del Gruppo del soccorso di Roccafranca e Ludriano, si era stata visitata per ben due volte al pronto soccorso dell’ospedale di Chiari. Dopo il secondo ricovero, la vittima era stata dimessa con una diagnosi di gastrite.