Sporcizia

Nemmeno le scimmie abbandonano in giro i rifiuti: la “guerra” di Covo agli incivili

Mascherine e guanti monouso gettati a terra, la reazione dell’Amministrazione: «Implementato il servizio di controllo e sanzioni dure ai responsabili identificati»

Nemmeno le scimmie abbandonano in giro i rifiuti: la “guerra” di Covo agli incivili
01 Maggio 2020 ore 17:17

Macchie blu e bianche, sporcizia lasciata volontariamente a terra, senza preoccuparsi minimamente di chi dovrà provvedere all’attività della pulizia. Nei giorni segnati dalla dura condizioni dell’emergenza, l’Amministrazione comunale di Covo deve fare i conti con l’inciviltà di alcuni cittadini che hanno abbandonato per strada o nelle aree verdi comunali mascherine e guanti in lattice usati, come racconta PrimaTreviglio.

Le aree dove il fenomeno d’inciviltà è più evidente sono quelle a ridosso del centro storico, via Moioli, via Viola e via Lifoppi, dove insieme ad aree residenziali sono presenti terreni non urbanizzati. E proprio questi sono presi di mira maggiormente, tra l’erba campeggiano i dispositivi di protezione individuali abbandonati dopo l’uso. Un fenomeno che ha spinto l’assessorato all’ambiente a reagire. L’assessore Giovanni Ceribelli ha pubblicato una locandina, appesa anche nei luoghi pubblici del paese, in cui un primate, mostra come conferire mascherine e guanti nei cestini pubblici.

«In un momento delicato come questo, si chiede un piccolo sforzo da parte dei cittadini Covesi riguardo il conferimento nel modo corretto di mascherine e guanti – ha detto l’assessore –. Abbiamo raggiunto dei traguardi importanti in questi anni per la differenziata come “Comuni Ricicloni”, stiamo lavorando con l’aiuto dei Rangers sull’abbandono dei rifiuti, anche in questo momento e sono state installate altre telecamere mobile, grazie a loro è stato possibile sanzionare i trasgressori. Come amministrazione abbiamo lavorato tanto anche nelle scuole, con laboratori per sensibilizzare i ragazzi alla cura dell’ambiente, ora chiediamo un piccolo sforzo da parte vostra».

L’iniziativa dell’assessorato all’Ambiente è stata condivisa dal sindaco Andrea Capelletti. «Basta poco per essere civili – ha detto il primo cittadino –. Anche in questo momento difficoltoso vedere questi atti è deplorevole. I Rangers non si sono mai fermati e la Polizia Locale sanzionerà chiunque verrà trovato ad abbandonare rifiuti. Abbiano voluto fare una locandina forte proprio per questo perché anche una scimmia capisce che gettare a terra rifiuti è sbagliato».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia