Un trofeo che manca dal 2008

Entusiasmante, perfetta, magica La Foppa è in Final Four di Coppa

Entusiasmante, perfetta, magica La Foppa è in Final Four di Coppa
Cronaca 18 Febbraio 2016 ore 09:46

Entusiasmante, perfetta, magica. Questi tre aggettivi definiscono al meglio la serata vissuta dalla Foppapedretti Bergamo che disintegra letteralmente le padrone di casa dell’Igor Gorgonzola Novara, superate 3-0 dopo poco meno di un’ora e un quarto di gioco. Questo successo, figlio di una prestazione maiuscola della formazione di Lavarini, spedisce a Ravenna la Foppa, che il 19 e 20 marzo cercherà la conquista della Coppa Italia, trofeo che non viene aggiunto in bacheca dal 2008.

Passi avanti nel gioco. Le tre vittorie contro Scandicci, Firenze e Busto avevano mostrato importanti passi in avanti sotto l’aspetto del gioco, confermati anche ieri sera contro un avversario ben più quotato come Novara. La Foppa domina in lungo e in largo, dall’inizio alla fine. Le rossoblù dimostrano di non essere arrivate al Pala-Igor nel ruolo di vittima sacrificale, anzi. Disputano una partita perfetta, sia sotto il punto di vista del gioco, sia sotto l’aspetto mentale. Approcciano il match con la mentalità da grande squadra, con la concentrazione che non manca sin dalla prima battuta di Sylla, abile a mettere subito pressione alle rivali. In ogni palla si intravede la voglia di tornare a casa con un successo, di regalare ai propri tifosi – circa un centinaio i sostenitori della Nobiltà Rossoblù presenti sugli spalti – una bella affermazione. Le orobiche prendono subito il largo, non concedono lunghi break ad un irriconoscibile Novara e quando – in rarissimi momenti dell’incontro – Guiggi e compagne accennano timidissime reazioni, Lavarini sfrutta al meglio i time-out discrezionali a propria disposizione per consentire alle proprie ragazze di prender fiato e riordinare le idee.

Felicità della Foppapedretti BergamoPassa in #CoppaItalia la Foppapedretti Bergamo#MgsVolleyCup #NovaraFoppa #NovaraBergamo #orgogliofoppa #getsportmeia

Pubblicato da Get Sport Media su Mercoledì 17 febbraio 2016

 

Sfondano Barun e Sylla. Novara viene letteralmente impallinata dai cecchini bergamaschi che, a turno, fanno piovere colpi pesanti nel campo piemontese. La buona qualità di ricezione (complessivamente 68%-34%) aiuta una stupenda Lo Bianco nella gestione delle singole situazioni, variando il gioco quanto basta per rendere difficile la lettura alle avversarie. L’attacco sfonda con le solite Barun (19 punti e 44%) e Sylla (13 punti, 50%), ancora una volta preferita a Plak, subentrata solo per qualche breve periodo; mentre è perfetta la fase difensiva, soprattutto grazie alla coppia Cardullo-Gennari che lascia cadere a terra solo il minimo sindacale, con la schiacciatrice parmense abile a farsi vedere saltuariamente anche in prima linea (8 punti). Pochi i palloni giocati al centro, ma sia Aelbrecht che Paggi – titolare al posto di Frigo – fanno sentire il proprio braccio quando Lo Bianco decide che è giunto anche il loro momento.

Novara stordita. La formazione di Fenoglio subisce tutti i colpi. Novara – in campo con Signorile in regia, Fabris opposta, Fawcett e Cruz in posto quattro, Guiggi e Bonifacio centrali e Sansonna libero – appare continuamente stordita e incapace di reagire. Solo qualche isolato tentativo di Guiggi e Fabris tenta di riaprire un incontro ormai compromesso. La superiorità della Foppa è schiacciante e mai, ripetiamo mai, si avverte la sensazione che Novara possa essere in grado di ribaltare le sorti di un match che sembra aver preso la strada di Bergamo. Fenoglio le prova tutte, cambia a ripetizione tutti i martelli inserendo anche Caterina Bosetti e Malesevic, ma nessuna fra titolari e subentrate garantisce un rendimento costante.

 

#tuttiaravenna #CoppaItalia #FinalFour #orgogliofoppa #SiamoBergamo #ancoragrandi!

Pubblicato da Foppapedretti Bergamo su Mercoledì 17 febbraio 2016

 

In semifinale troverà Casalmaggiore. L’Igor partiva con i favori del pronostico, ma come spesso accade (leggasi anche la vittoria di Montichiari a Conegliano) tali previsioni vengono smentite, soprattutto quando la posta è in palio in gara secca. E la Foppa, dimostrando di essere una grande squadra, è stata abile a ribaltare il pronostico e in semifinale troverà Casalmaggiore, vincitrice su Scandicci. Ora però l’imperativo è quello di non sedersi sugli allori, perchè domenica al PalaNorda arriverà Vicenza, che già all’andata sgambettò le rossoblù.

 

Igor Gorgonzola Novara-Foppapedretti Bergamo 0-3

(18-25; 21-25; 18-25)

Igor Gorgonzola Novara: Signorile, Fabris 11, Guiggi 8, Bonifacio 7, Fawcett 3, Cruz 5, Sansonna (L), Bosio, C. Bosetti 6, Malesevic 6. N.e.: Mabilo, Chirichella, Wawrzyniak, Bruno (L). All.: Fenoglio.

Foppapedretti Bergamo: Lo Bianco 2, Barun 19, Paggi 2, Aelbrecht 10, Gennari 8, Sylla 13, Cardullo (L), Mori, Plak 1. N.e.: Frigo, Mambelli. All.: Lavarini.

Arbitri: Matteo Cipolla e Mauro Goitre

Durata set: 23′; 25′; 26′. Totale 74′

Note: muri 5-9, aces 0-1, errori in battuta 5-3

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli