i primi dati di Ats

Oltre 3.100 tamponi su chi rientra dai Paesi a rischio: 28 positivi (ossia lo 0,9%)

Da domani (sabato 22 agosto) al via anche ai tamponi negli spazi della Fiera di Bergamo secondo la modalità "drive-through"

Oltre 3.100 tamponi su chi rientra dai Paesi a rischio: 28 positivi (ossia lo 0,9%)
Bergamo, 21 Agosto 2020 ore 14:50

A partire da domani, sabato 22 agosto, finalmente, i cittadini che rientrando da Croazia, Spagna, Grecia e Malta che sbarcano a Orio al Serio (ma non solo) potranno effettuare i tampone obbligatorio di controllo negli spazi messi a disposizione all’interno della Fiera di Bergamo. A gestire ed effettuare gli esami sarà il personale del Gruppo San Donato.

Nel frattempo, l’Ats di Bergamo ha diffuso i primi dati della campagna di screening effettuata sui turisti che rientrano dai quattro Paesi considerati a rischio. Ad oggi sono stati eseguiti complessivamente oltre 3.100 tamponi, con un tasso di positività di circa lo 0,9 per cento. In totale si tratta di 28 persone positive.

Nell’ospedale da campo in via Lunga i tamponi verranno effettuati in modalità “drive–through”, ossia attraverso il finestrino della propria automobile. Per prenotarsi è a disposizione il numero 02.87370510 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle ore 19, mentre dalle 9 alle 17 il sabato e domenica. LìAts di Bergamo, con una nota, ha fatto sapere che «lo spazio fieristico è dedicato preferibilmente ai residenti fuori provincia e agli stranieri». Il servizio (gratuito) sarà a disposizione anche dei viaggiatori che rientrano con mezzi di trasporto diversi all’aereo.

Per i cittadini bergamaschi rimangono a disposizione per l’esecuzione del test le tre Aziende Socio Sanitarie Territoriali (Asst Papa Giovanni XXIII, Bergamo Est, Bergamo Ovest), Humanitas Gavazzeni (presidi di Bergamo, Trezzo sull’Adda, Almè) verificando le modalità di accesso direttamente sui rispettivi siti internet.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia