gettato nel naviglio

Omicidio di Calcio. Arrestato il cugino

Omicidio di Calcio. Arrestato il cugino
19 Gennaio 2020 ore 07:02

Musli Molina, portato in caserma dai carabinieri, è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario.

Alla fine dell’interrogatorio per i militari sarebbe stato lui ad aggredire, giovedì scorso nella notte, il cugino Erion Molina e a ferirlo mortalmente prima di gettarlo nel naviglio a Calcio. I due cugini erano arrivati insieme dal Kosovo, ancora minorenni, in cerca di lavoro nei cantieri dell’edilizia. Vivevano insieme in un appartamento che condividevano con altri immigrati.

I militari, quando sono andati a cercare il cugino (che stava dormendo), hanno trovato la casa in pessime condizioni igienico-sanitarie. I due ragazzi kosovari erano già noti alle forze dell’ordine per alcuni precedenti di poco conto. La notte di giovedì, però, qualcosa è andato storto. I due avevano trascorso la serata al bar e in seguto è scoppiata tra loro una lite che ha avuto il tragico epilogo. Dal ritrovamento del cadavere, che galleggiava nel naviglio, la scena nei dintorni presentava una lunga scia di sangue, dovuta al trascinamento del corpo ferito.

I militari hanno concentrato le loro attenzioni da subito sul cugino. Nella zona vi sono anche alcune telecamere che i militari potranno visionare per meglio accertare l’accaduto. Nel frattempo per verificare le cause della morte si procederà all’autopsia. Pare che le ferite non fossero profonde e che la morte possa essere stata causata dall’annegamento.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve