A Settala (nel Milanese)

Operaio bergamasco precipita dall'impalcatura, il padre si lancia nel vuoto per salvarlo

Vittima dell'incidente due uomini di 23 e 58 anni. Entrambi sono stati portati all'Humanitas di Rozzano: il giovane è messo male, ma non in pericolo di vita

Operaio bergamasco precipita dall'impalcatura, il padre si lancia nel vuoto per salvarlo
Cronaca 03 Settembre 2021 ore 15:51

Padre e figlio stavano lavorando fianco a fianco, quando all’improvviso il ragazzo è precipitato dall’impalcatura e il genitore, nel disperato tentativo evitargli la caduta, si è gettato con lui nel vuoto. L’incidente sul lavoro è avvenuto questa mattina (venerdì 3 settembre) nel cantiere di una palazzina in via Saragat a Caleppio, una frazione del comune milanese di Settala. Le vittime sono due operai bergamaschi: un giovane di 23 anni e un uomo di 58 anni, entrambi ricoverati all’ospedale di Rozzano.

Come riportano i colleghi di PrimaLaMartesana erano circa le 11.20 quanto all'improvviso, per motivi ancora da chiarire, l'impalcatura avrebbe ceduto facendo precipitare il ventitreenne da un'altezza di tre metri. A dare l’allarme è stato un dipendente di una compagnia telefonica che stava lavorando poco distante da dove è avvenuto l’infortunio.

4 foto Sfoglia la gallery

La ferita del giovane operaio è da subito parsa grave. Al cantiere sono arrivate in codice rosso due ambulanze, mentre da Milano è decollato l’elisoccorso, atterrato in un terreno poco distante dal luogo dell’incidente. Il ventitreenne ha riportato un trauma toracico e, dopo aver effettuato le prime manovre, il personale medico ha deciso di trasferirlo in elicottero all’Humanitas di Rozzano.

Fortunatamente il ragazzo è sempre rimasto vigile, non sarebbe in pericolo di vita e l'intervento è passato in codice giallo. Ben più lievi le lesioni del padre, rimasto ferito al gomito e portato sempre a Rozzano in ambulanza, in codice verde.

La polizia locale, che ha seguito le operazioni e gestito i soccorsi insieme alla protezione civile, è al lavoro per verificare eventuali responsabilità o mancanze che possano aver portato al cedimento dell’impalcatura.