Cronaca
Undici metri ancora fatali

Il pagellone di Italia-Germania e il pagellino dei tiri dal dischetto

Il pagellone di Italia-Germania e il pagellino dei tiri dal dischetto
Cronaca 04 Luglio 2016 ore 03:30

Il sogno europeo dell'Italia operaia di Antonio Conte è finito. Con onore, per quanto si è visto in campo di fronte alla corazzata tedesca campione del mondo, e con rabbia perché ancora una volta la nostra Nazionale è uscita ai rigori. I 120 minuti della partita erano finiti sull'1-1, con gol di Ozil e pareggio su rigore di Bonucci. Ai tiri dal dischetto a oltranza - ne sono stati tirati complessivamente 18 -, la Germania si imposta per 7-6. Per l’Italia hanno sbagliato Zaza, Pellè, Bonucci e Darmian. L'Italia torna a casa senza avere perso una partita. La Germania affronterà in semifinale la vincente fra Francia-Islanda, in programma questa sera alle 21. Qui di seguito il pagellone di Germania-Italia. In bergamasco, ol pagelù, e seguire le pagelle per i calci di rigore.

 

Italian players stand on the pitch to honor the victims of the attack in a Dhaka's restaurant, Bangladesh, during the Euro 2016 quarterfinal soccer match between Germany and Italy, at the Nouveau Stade in Bordeaux, France, Saturday, July 2, 2016. (ANSA/AP Photo/Thanassis Stavrakis)

Pagelle al 120'

BUFFON 8

Già pronti i santini con sopra la faccia di Gigi da distribuire prima della messa cantata. La beatificazione è questione di ore. Töcc i sancc i völ la sò candéla.

BONUCCI 8

In realtà il vero tedesco è lui. Più incazzato di un dobermann a digiuno, più elettrico di un ballo della Carrà, trova (quasi) sempre il modo di chiudere la porta in faccia ai tedeschi (e la porta è di ferro). Che personalità battere il rigore. Rabiùs.

BARZAGLI 7

Altro che coccinella raccolta prima della partita, ce da augurarsi di non incontrarlo mai in un vicolo cieco. Mena che è stato scritturato per il prossimo Karate Kid, peggio di un fabbro. Frér.

CHIELLINI 7

Così attento che i secchioni di tutto il mondo ormai sono passati di moda. Anche se i maestri della difesa non gli davano mai una sufficienza, lui ha continuato a studiare le mosse giuste. Promosso, insomma. Sègia.

 

Tifosi guardano la partita Germania - Italia

 

FLORENZI 7,5

Metà uomo e metà elfo del Signore degli Anelli, è sempre alla ricerca di un qualche tesssssoro a centrocampo. Che poi è la palla. Ai tedeschi girano altre cose. Salva un gol incredibile. Trottola. Fà ‘ndà ‘l pirlì.

PAROLO 6,5

Lo sceriffo di Nottingham lo sta cercando per metterlo in gattabuia. Ruba (palloni) ai tedeschi per darli agli attaccanti azzurri. Ladrù.

STURARO 6

Un esordio così nemmeno John Travolta nella Febbre del sabato sera. Gli manca il capello leccato e la zampa di elefante, ma ci accontentiamo della barbetta da renegade consumato. Deciso. Decìs.

GIACCHERINI 6,5

Gulliver e il Ciclope dell'Odissea lo stanno cercando. Ma lui, piccolo e sgusciante come un lillipuziano e astuto come Ulisse, è ancora lì che dribbla e corre. Nano malefico, meno male che ci sei. L'è pissèn ma brào.

DE SCIGLIO 6,5

Prima della partita Conte gli ha promesso una fornitura di lecca-lecca per un anno. Lui ripaga la fiducia con attenzione maxima. Golusù.

 

Roma:tifosi guardano la partita Germania - Italia

 

EDER 6

Dunga, l'ex ct del Brasile, mentre guardava la partita, pensava: «Porca ***, perché uno così io non l'avevo in squadra?». Eh, caro vecchio brasiliano, ormai Ederinho ce l'abbiamo noi, po-po-po-po-po. Brasilià.

PELLÈ 5:

Palloni lunghi, merendine, caramelle, biscotti: gli lanciano di tutto. Lui salta, e oplà, le prende tutte. Sembra una molla. Peccato per il rigore che poteva valere il successo. Mòla.

(Dal 41 st DARMIAN 5:

Il suo ingresso era atteso come il messia. Corre e lotta a tutto campo, anche se non trova la porta come vorrebbe. Tira un rigore improbabile che, di fatto, regala la vittoria ai tedeschi. Ambassadur).

(Dal 29' sts ZAZA 4:

Stephen King ha già pensato a una trama agghiacciante per il suo nuovo romanzo: lui non è il protagonista. Sbaglia il rigore che poteva valere molto. Non mandà i tedeschi al creatùr).

(dal 1' sts INSIGNE 6+:

L'impatto con la partita è più duro di B52 bevuto alla goccia. Non gli avevano detto che questo non era un cocktail party. L'è ciòch).

 

Bangladesh: 1' minuto raccoglimento a Italia-Germania

 

I RIGORI

INSIGNE gol 7. Tira con precisione e umiltà, non sembra neanche lui. Brào.

ZAZA alto 5. La paura fa brutti scherzi. Le gambe tremano, la mira non è precisa. Pallone alle stelle. Insieme ai sogni. Era entrato a dieci secondi dalla fine perché è un rigorista. Figùra de m...

BARZAGLI gol 7. Il suo rigore è semplice semplice. Palla per terra, tiro, gol. Come dovrebbe essere. Glaciale. Normàl.

PELLÉ parata 4. Altro che Pellé, è un pollo. Prima minaccia Neuer, sembra dover spaccare il mondo. E invece. Se la fa parare. Póia.

BONUCCI parata 5. Uno sì, due no. Ha la palla per portare l'Italia avanti, ma sbaglia. Grande partita, brutto rigore (il secondo). La vita è così. Coragiüs.

GIACCHERINI gol 7. Anche per lui un rigore intelligente. Centrale e senza pretese. Il meglio per battere Neuer il gigante. Instancabile. Picìnì.

PAROLO gol 6,5. Il voto del rigore è perché non stava più in piedi. Aveva dato tutto, e senza ossigeno come si fa? Commovente. Sträc mort.

DE SCIGLIO gol 7. Capolavoro balistico di precisione e di volontà. Segna prendendo la traversa, togliendo almeno dieci anni di vita agli italiani. Rischioso. Risciüs.

DARMIAN parato 4. Un rigore senza un perché. Calciato male, flaccido come uno straccio, lento come una lumaca. Inutile. Insomma, la conclusione che non ci saremmo aspettati. Poer bàla.

Seguici sui nostri canali