Inciviltà

Parcheggiano alla Fara per andare a correre e trovano le loro auto rigate

Brutta sorpresa la mattina del 14 luglio per 12 runner

Parcheggiano alla Fara per andare a correre e trovano le loro auto rigate
Bergamo, 15 Luglio 2020 ore 14:25

Pare che l’insofferenza per la movida serale in Città Alta sta finendo anche contro la corsa mattutina, sempre tra le mura. Vittime incolpevoli di atti di inciviltà dodici runner che hanno lasciato regolarmente le loro auto nei parcheggi blu in Fara, attorno alle 6 del mattino. «Stamattina ci siamo recati con un gruppo di atleti in Città Alta presso la Fara – ha scritto Diego Piazzalunga su Facebook, martedì 14 luglio -, abbastanza presto, per effettuare esercizi fisici nel rispetto di tutte le disposizioni vigenti (perfino il controllo della polizia ha dato assenso all’attività). Malauguratamente l’inciviltà o l’invidia, ma direi di più la deficienza, ha fatto sì che qualcuno si permettesse con una chiave di rigare parecchie nostre macchine parcheggiate regolarmente. Non capiamo personalmente che divertimento ci sia in un tale gesto. A te che hai commesso tale atto ti auguriamo tutto il bene di questa terra perché forse non hai capito niente della tua vita».

Ora saranno visionate le telecamere per risalire agli autori, o all’autore, del raid. Intanto i runner, che hanno formalizzato la denuncia per danneggiamento, scriveranno al sindaco Giorgio Gori e al prefetto Enrico Ricci.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia