Menu
Cerca
Lo Spray Park

Piscina di Seriate, il gestore c’è «Ma quel canone grida vendetta»

Aggiudicata la gara per la riqualificazione, l’ampliamento e la gestione. Il Comune verserà al privato 100mila euro annui per trent’anni. Però...

Piscina di Seriate, il gestore c’è «Ma quel canone grida vendetta»
Cronaca 10 Luglio 2018 ore 06:00

Un rinnovato parco acquatico esterno di 600 metri quadri e tre vasche coperte di diverse lunghezze. Sarà questo il nuovo assetto della piscina comunale. La scorsa settimana è stata aggiudicata la gara per la riqualificazione, l’amplia mento e la gestione della struttura a l l’Associazione Temporanea di Scopo, formata dalle tre imprese mantovane A&T Europe spa di Castiglione, Pederzani Impianti srl di Castel Goffredo e Partecipazioni & Gestioni srl di Castiglione, e dall’azienda bresciana Italimpresa srl di Malonno che in aprile avevano presentato al Comune un progetto di rilancio funzionale e qualitativo dell’impianto natatorio attraverso la formula del partenariato pubblico e privato.

L’operazione comporterà un investimento complessivo di 5,4 milioni di euro di cui circa 2 milioni saranno erogati dall’Amministrazione comunale. All’associazione di imprese spetterà il compito di ricostruire e gestire il nuovo impianto subentrando all’attuale gestore, la Polisportiva Sport e Cultura, alla scadenza del contratto nel prossimo mese di settembre. I lavori di ristrutturazione verranno suddivisi in lotti, in modo tale da consentire ai seriatesi di continuare a usufruire della piscina anche durante i lavori. Il rifacimento della parte estiva, che secondo il cronoprogramma previsto dal progetto dovrà essere inaugurata entro giugno dell’anno prossimo, inizierà a dicembre e, in misura ridotta riguarderà anche parte della zona invernale. Il termine dei lavori e l’inaugurazione del nuovo complesso natatorio sono previsti nel gennaio 2020.

 

 

«Sono molto soddisfatta dell’esito di questa operazione di partenariato pubblico e privato, stretto con un partner serio e affidabile per la realizzazione dei lavori nei tempi stabiliti e la gestione del centro natatorio – dichiara l’assessore allo Sport Ester Pedrini –. C’è l’orgoglio di aver chiuso una gara nel migliore dei modi per potere restituire alla città una piscina moderna e funzionale, con caratteristiche al passo con i tempi e capaci di rispondere alle esigenze di chi ne usufruisce, proveniente anche dai paesi circostanti. La realizzazione della nuova piscina amplia l’offerta di luoghi dove potere trascorrere il tempo libero e praticare attività sportiva sia la livello agonistico sia dilettantistico. È un investimento importante a beneficio dei cittadini e delle società sportive seriatesi».

Spray Park. La novità più significativa del nuovo impianto sarà costituita dalla riqualificazione della parte esterna, dove verrà realizzato un vero e proprio parco acquatico a disposizione delle famiglie durante i mesi estivi. Questa nuova area di 600 metri quadrati si chiamerà Spray Park e sarà dotata di due zone d’acqua e di giochi acquatici per i più piccoli. Ciò consentirà di eliminare la vecchia copertura mobile della vasca che, negli ultimi anni, ha causato disagi dovuti al malfunzionamento. Inoltre, la realizzazione della nuova piscina prevede anche la demolizione della struttura esistente e la costruzione di un nuovo edificio situato a nord ovest rispetto all’attuale, dove saranno collocate le tre vasche coperte; quella di più recente costruzione sarà accorpata alla nuova struttura a cui si aggiungeranno altre due vasche di cui una lunga 25 metri, provvista di sei corsie e di una tribuna sul bordo, e un’altra di dimensioni più ridotte. Infine verranno ristrutturati anche gli spogliatoi, separando l’accesso del pubblico da quello degli atleti. Tra gli aspetti gestionali di particolare interesse l’Amministrazione sottolinea in una nota stampa lo sconto del 10 per cento sulle tariffe riservato a tutti i residenti e la gratuità degli ingressi per i minori con disabilità e per gli adulti con un ’invalidità superiore al 74…»

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 26 di Bergamopost cartaceo, in edicola fino a giovedì 12 luglio. In versione digitale, qui.