Dalla Serie A2 alla Promozione

Il punto sul basket bergamasco BB14, doppia sberla che fa male

Il punto sul basket bergamasco BB14, doppia sberla che fa male
Cronaca 31 Ottobre 2018 ore 09:05

È un brusco ritorno sulla terra per la Bergamo Basket 2014, reduce da due sconfitte consecutive nel girone Ovest di Serie A2 Old Wild West. Prima l’adrenalina sfrenata del derby infrasettimanale con la Remer Treviglio – nuovamente disputato dopo tredici anni di assenza -, sfumato dopo un tempo supplementare (85-81; 11-24 al 10’, 37-42 al 20’, 54-59 al 30’, 72-72 al 40’; Taylor 24 punti e 5 assist, Roderick 22 e 12 rimbalzi, Benvenuti 11) e tanti rimpianti, “resuscitando” dal fondo classifica un’avversaria diretta per la salvezza: dal grande vantaggio accumulato nei primi due quarti e poi dissipato, al quinto fallo di T-Rod che ha tolto dal match la stella giallonera nel momento clou, passando per quella palla persa che ha innescato il contropiede con schiacciata in campo aperto del capitano biancoblu Pecchia (28 punti per lui), in grado di cambiare l’inerzia nello scenario di un PalaFacchetti impazzito. A seguire, per i Dell’Agnello-boys il passo falso casalingo (79-89; Taylor 23 punti, Roderick 18 con 11 rimbalzi e 9 assist, Fattori 13) nel monday night al PalaAgnelli con la M Rinnovabili Fortitudo Agrigento (Cannon 17 punti e 8 rimbalzi, Bell, Zilli e Pepe 13): i siciliani lasciano infatti la terra del sole per strappare due punti pesanti sotto il diluvio bergamasco, puntando forte su una rotazione profonda e proficua, soprattutto dal punto di vista offensivo (con sei uomini in doppia cifra), e alla notevole fisicità dei quintetti proposti in campo. Il messaggio del coach dei cittadini in sala stampa è comunque improntato alla positività: «Sono totalmente dalla parte dei ragazzi, perché sono gli stessi che nei primi mesi ci hanno regalato un sacco di soddisfazioni».

 

 

In Serie A2 Femminile ancora nulla da fare per il Fassi Edelweiss Albino, che non smette i panni di fanalino di coda del girone Nord: sul campo della B&P Autoricambi Costa Masnaga arriva infatti la quinta sconfitta in altrettante gare col punteggio di 64-49 (Iannucci 21, Bonvecchio e Pintossi 10), nonostante un primo quarto all’insegna di una difesa solida e un attacco cinico (17-20 al 10’). Situazione sostanzialmente similare (ma dopo sei giornate) per l’XXL BluOrobica Bergamo (A.Bonacina 17, G.Stucchi 13, Signore 10) nel girone Est di C Gold, sconfitta 79-90 al CS Italcementi dall’Argomm Basket Iseo; l’altra bergamasca del raggruppamento, ovvero l’Evolut Romano Basket, regola invece sul parquet amico la giovane SanseBasket Cremona col punteggio di 83-72 (Ferri 16, Buzzini 14, Chiarello 12, Villa e Deleidi 11). Altri due punti in cascina, quindi, per il team biancoblu allenato dal duo Emanuele Maioli-Riccardo Paris che si mantiene nelle zone nobili della classifica.

 

Le immagini delle sfide della BB14 contro Treviglio e Agrigento
12 foto Sfoglia la gallery

Dopo cinque gare disputate in Serie C Silver lombarda, il momento è tutto sommato discreto per le bergamasche impegnate nel girone A: Bottanuco Basket, Cral Dalmine e Persico Stampi Seriana Basket sono infatti tutte attestate a quota 6 punti tra sesto e ottavo posto, e quindi in griglia play-off. Staccata di due punti, e al momento decisamente in ritardo rispetto alle iniziali ipotesi di ranking, la Bellini Virtus Gorle (Montagnosi e Masper 16, Cannavale 14, Galbiati 9), reduce dal passo falso in trasferta con la sorpresa di stagione Basker Ome 01 (vincente 73-62). Dal canto loro, i bottanuchesi (Benassi 21, Veber 15, Ghislandi 11) arrivano dal successo interno con gli Old Socks San Martino di coach Luca Gamba (piegati 71-65), mentre i biancorossi seriani (Zappa 24, Orlandi 16, Bassi e R.Colombo 8) piazzano ad Alzano Lombardo un autentico colpaccio contro la Lic Verolanuova, regolata per 70-63. Niente da fare, invece, per i dalminesi di coach Maffioletti, che cedono soltanto dopo un supplementare alla capolista Lady Leaf Lions Del Chiese (75-80 dts; M.Vitali 27, M.Colombo 12, D.Castelletti e Lodovici 9), e per gli under di Isola Virtus Terno / BB14 (nel girone B), che in quel di Gorle si arrendono al Posal Sesto San Giovanni (52-66; Bedini 16, Aristolao 9, Monti e Marelli 6).

In Serie D lombarda (gir. A) l’Excelsior Bergamo rimane imbattuta (con quattro vittorie in altrettante partite) e si erge a capofila delle orobiche, oltre a condividere la vetta con le lecchesi Edilcasa Civatese e TecnoAdda Mandello del Lario. I biancorossi cittadini (Xausa e Tonsi 16, Armanni 12, Oliva 11) di coach Marco Blasizza si aggiudicano infatti con ampio margine (86-54, mettendo la freccia dopo la pausa lunga) il derby bergamasco con i giovanissimi del CB Alto Sebino (Tosana 8, M. Cremaschi 7, Martinelli, Sawadogo e Oprandi 6). Da segnalare anche il ritorno del referto rosa per la RedCat Devices La Torre Basket (Benadduce 22, L.Locatelli 14, C.Cortinovis 10), vincente col punteggio di 64-76 sul campo dell’Autovittani Pescate, mentre per i biancoblu del GB Cologno al Serio (Chies 18, Perego 11, Benaglia 8, Vallotta e Merisio 7) guidato da coach Giambattista Carioli arriva il primo scivolone stagionale in quel di Nibionno (locali vincenti per 78-69). A chiudere il quadro, il derby della bassa tra Basket Verdello (Milanesi 16, M.Brambilla 11, Nisoli 10) e SBT Treviglio (Erba 15, Badoni 8, Pirrone e Tadoldi 6), con i gialloblu trevigliesi in grado di prevalere in trasferta sul filo di lana (57-59), e la sconfitta per 62-51 del fanalino di coda Basket86 Caravaggio (Ciani 15, Turco 12, Soliveri 8) in quel di Mandello del Lario.

 

[Juan Maciel, play-guardia classe 2000 del Pedrengo]

 

In Promozione non si ferma la corsa dell’imbattuta capolista solitaria Pedrengo Basket (Andrea Ubezio 14, Zucchi 12, Nava 1), che si aggiudica l’insidioso derby con i cugini dello Scanzorosciate Basket Virtus (Gobbato 16, Odelli 14, Menghini 13): i giallorossi di coach Carlo Zanutto dopo cinque vittorie in fila sono ora attesi dal big match con l’ambiziosa Pol. Caluschese Basket (peraltro ex squadra proprio di Zanutto; palla a due prevista per venerdì 2 novembre, ore 21.15, alla Comunale di via Giardini a Pedrengo) reduce dall’ampia affermazione casalinga con il Brembo Basket Mozzo 2013 (76-38; Mattia Balossi 13, Losa 12, Leonardo Balossi 10; Roncalli 9, Piccoli e Patrick Signorelli 6). Insieme ai biancoverdi caluschesi, rimangono a stretto contatto con la vetta e con una sola sconfitta all’attivo la 035 Informatica Azzanese Basket (Falco e Mattia Salvi 13, Jacopo Zanellato 8) vittoriosa 53-59 in quel di Spirano, la Pol. Brembate Sopra (Marco Capelli 16, Fabio Zanchi 12, Roncoroni 10) che ha travolto 66-38 la Nuova Pall. Dell’Adda Cassano, e il Valtexas (Marco Mora 21, Giorgio Balossi 14, Perna 9) che nel posticipo domenicale ha sconfitto in trasferta lo Zani Viaggi San Pellegrino ValBrembana Basket (62-67; Del Ben 15, Andrea Milesi 11, Michele Capelli 10).

Menzione conclusiva tra i professionisti bergamaschi per Marco Planezio (e per lui si tratta di un meritatissimo “bis”), ala di 198 cm il cui contributo è risultato decisivo nella vittoria interna per 71-69 della sua Coelsanus Robur et Fides Varese (Serie B Nazionale, girone A) sul Basket Cecina: per il classe ’91 nativo di Alzano Lombardo ben 16 punti a referto, conditi da 6 rimbalzi e 3 assistenze in 38’ minuti di utilizzo.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli