Non sarebbe in pericolo di vita

Tredicenne tenta di tuffarsi nel Guerna ad Adrara San Rocco, ma batte la testa. È grave

L'incidente è avvenuta alle 17 circa di ieri, 6 luglio, in località Glera

Tredicenne tenta di tuffarsi nel Guerna ad Adrara San Rocco, ma batte la testa. È grave
07 Luglio 2020 ore 16:19

Un ragazzino di 13 anni è ricoverato in gravi condizioni al Papa Giovanni XXIII dopo aver battuto la testa su una roccia ad Adrara San Rocco, riportando un serio trauma cranico. L’incidente si è verificato intorno alle 17 di lunedì 6 luglio.

Il 13enne, che fortunatamente pare non essere in pericolo di vita, si trovava in località Glera per fare un bagno rinfrescante nel torrente Guerna, in compagnia di un familiare residente a Credaro. Si tratta di una zona popolare tra i ragazzi, che si ritrovano per tuffarsi da un corrimano a lato del sentiero visto che in quel punto il corso d’acqua forma delle pozze profonde anche un paio di metri. Tuttavia, mentre si stava per tuffare in acqua dalla ringhiera, il giovane ha perso l’equilibrio ed è scivolato colpendo violentemente un masso con la testa e perdendo conoscenza.

In quel momento erano presenti altri ragazzi, che lo hanno soccorso e trascinato a riva. Contemporaneamente, è stato allertato il 118, che ha inviato sul posto l’elisoccorso, un’ambulanza dei volontari della Croce Blu da Sarnico e un’auto medica. Sul luogo dell’incidente sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Sarnico per chiarire la dinamica dei fatti.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia