l'andamento settimanale

Rallenta il contagio, a Bergamo e in Lombardia. L'indice Rt regionale a 0.67

Il tasso d’incidenza dei contagi a livello regionale è pari a 15.6 casi positivi ogni 100 mila abitanti. A Bergamo è di 16

Rallenta il contagio, a Bergamo e in Lombardia. L'indice Rt regionale a 0.67
Cronaca 19 Giugno 2021 ore 18:38

Anche nel corso dell’ultima settimana l’evoluzione della curva epidemiologica in Lombardia e nella Bergamasca si è mantenuta su valori più che positivi, che continuano a mostrare una progressiva riduzione nella diffusione dei focolai.

Secondo gli ultimi dati resi noti, ad oggi, il tasso d’incidenza settimanale dei contagi calcolato a livello regionale è pari a 15.6 casi positivi ogni 100 mila abitanti, mentre l’indice Rt lombardo è pari a 0.67.

Valori confermati anche restringendo il campo alla dimensione provinciale: nella Bergamasca le positività calcolate in una settimana sono diminuite del 35%, la media giornaliera dei casi incidenti è scesa da 38 a 25 positivi e l’incidenza è di poco superiore alla media regionale, pari a 16 nuovi casi ogni 100 mila bergamaschi. «In senso temporale – ha sottolineato l’Ats di Bergamo -, siamo ritornati ai livelli di fine giugno 2020. La terza ondata sembra volgere al termine».

Migliora anche la situazione complessiva riguardante la pressione esercitata sulle strutture sanitare lombarde dalle persone entrate in contatto con il virus e che necessitano di un ricovero, sia nei reparti di rianimazione sia in quelli ordinari. In particolare, il tasso di pazienti ricoverati è pari all’8 per cento, mentre quello di chi si trova nei reparti intensivi è del 7 per cento.

Venerdì 11 giugno i pazienti in terapia intensiva erano 122 e quelli ricoverati nei reparti ordinari 660. In una settimana, i malati Covid nei reparti di area critica sono scesi a 80, quindi 42 in meno, mentre quelli ricoverati nei reparti ordinari nel complesso sono 402, pari a un calo di 258 pazienti.

Si può cambiare la data del richiamo del vaccino

Da venerdì 25 giugno Regione Lombardia ha fatto sapere che sarà possibile modificare gli appuntamenti per ricevere la seconda dose del vaccino anti-Covid, con un preavviso di almeno 7 giorni. Basterà collegarsi al portale di prenotazione online: gli utenti potranno modificare data, ora e centro vaccinale secondo le disponibilità. Sarà però possibile cambiare il proprio appuntamento per il richiamo solo una volta, ed entro i limiti definiti dalle autorità sanitarie.