Ilicic, Muriel, Ilicic, Muriel, Pasalic, Muriel, Traorè! E’ l’Atalanta delle meraviglie: 7-1

Ilicic, Muriel, Ilicic, Muriel, Pasalic, Muriel, Traorè! E’ l’Atalanta delle meraviglie: 7-1
25 Ottobre 2019 ore 09:00

SECONDO TEMPO

90′ – L’arbitro chiude la partita senza recupero. Muriel porta a casa il pallone. Apoteosi al Gewiss Stadium.

88′ – Ammonito Hateboer

83′ – GOL DI TRAORE’ ALL’ESORDIO. 7-1 per l’Atalanta. Discesa sulla destra del classe 2002 e staffilata nell’angolino. Non può nulla Musso.

78′ – OCCASIONE PER L’UDINESE. Gran botta da fuori di Fofana e Gollini riesce a deviare sulla traversa.

76′ – Esce Ilicic ed esordisce Traorè, 17 anni.

74′ – Muriel trasforma il rigore spiazzando ancora Musso.

70′ – Muriel solo davanti al portiere tira, il portiere respinge ma il colombiano viene steso in area. L’arbitro Maresca al Var decide per il rigore.

67′ – Altro miracolo di Musso, stavolta su Castagne.

66′ – OCCASIONE PER L’ATALANTA. Barrow tira e Musso riesce a respingere sui piedi di Pasalic che incoccia la palla ma manda incredibilmente alto.

64′ – Esce Gomez, osannato dal pubblico, ed entra Barrow.

58′ – OCCASIONE PER L’ATALANTA. Ilicic vicino al terzo gol. Musso para con bravura, è il migliore in campo dell’Udinese.

54′ – Malinovskyi sostituisce Djimsiti.

53′ – TRAVERSA DI ILICIC! Tiro a giro da fuori area dello sloveno che si stampa sull’incrocio dei pali. Dominio totale dei nerazzurri.

52′ – GOL, DELL’ATALANTA. Ilicic vede ancora Gomez sulla sinistra, a sua volta l’argentino serve Pasalic in area che non sbaglia. 5-1 della Dea.

49′ – OCCASIONE DELL’ATALANTA. Il Papu tutto solo a tu per tu con Musso si fa ipnotizzare dal portiere bianconero. L’Udinese rischia l’imbarcata.

47′ – GOL DELL’ATALANTA. In rete Muriel. Ilicic ispira il Papu Gomez con un filtrante in area, l’argentino mette dentro di prima intezione e Muriel batte Musso con un destro al volo. Spettacolo al Gewiss Stadium.

 

PRIMO TEMPO

50′ – Finisce il primo tempo di una partita vibrante. L’Atalanta ha subito in apertura un gol da Okaka dopo un erroraccio di Kjaer, ma poi ha cominciato a macinare gioco e a rendersi pericolosa con velocissime ripartenze. In cattedra è salito Ilicic, autore della rete del pareggio, un gol che ha tenuto per cinque minuti i tifosi col fiato sospeso. Lo sloveno ha poi costretto al fallo in area Oboku, espulso per doppia ammonizione, e infine ha siglato anche la terza rete. Ottima prova dell’Udinese, che si è dimostrata una squadra solida, ma col passare dei minuti l’orchestra atalantina ha imposto la sua superiorità.

43′ – GOL DELL’ATALANTA. Ancora Ilicic! Assedio dei nerazzurri nell’area di rigore dell’Udinese, Musso ci mette prima una pezza, ma non può nulla sul tap-in dello sloveno. 3-1 dell’Atalanta in un tempo

37′ – RIGORE PER L’ATALANTA ASSEGNATO POI ANNULLATO. Gomez crossa e Becao colpisce la palla con la mano sul cross. L’arbitro fischia il penalty, poi con l’ausilio della Var, giudica involontario il movimento del braccio del difensore brasiliano.

34′ – GOL DELL’ATALANTA. Muriel trasforma il rigore spiazzando Musso. 2-1 per l’Atalanta.

31′ – Espulso Opoku. L’Udinese resta in dieci.

31′ – RIGORE PER L’ATALANTA. Fallo in area di Opuku su Ilicic lanciato a rete da Muriel: l’arbitro non ha dubbi. E’ rigore e seconda ammonizione per il difensore bianconero.

29′ – OCCASIONE PER L’UDINESE. Lasagna di sinistro da posizione decentrata, Gollini si oppone di piede con bravura.

23′ – Ammonito Djimsiti.

21′ – GOL DELL’ATALANTA ANNULLATO POI CONFERMATO. Ha pareggiato Ilicic!  Ripartenza fulminea dei nerazzurri sull’asse Muriel-Ilicic: il colombiano serve un assist delizioso allo sloveno che tutto solo davanti a Musso non sbaglia. L’arbitro in un primo momento annulla il gol, dopo cinque minuti di analisi VAR, però, convalida l’1-1.

15′ – OCCASIONE PER L’ATALANTA. Gomez in area si libera di Becao e lascia partire un destro a botta sicura. Musso non si fa sorprendere sul primo palo.

11′ – GOL DELL’UDINESE. Clamoroso errore di Kjaer che in fase di disimpegno tenta di dribblare Okaka ma si incarta con la palla. L’attaccante dell’Udinese trafigge Gollini.

7′ – OCCASIONE PER LA DEA! Magia di Ilicic per Hateboer sulla destra: l’olandese mette in area di prima intenzione, Becao anticipa Muriel di un soffio. Ammonito Opoku per fallo su Ilicic.

 

FORMAZIONI UFFICIALI

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Djimsiti, Kjaer, Palomino; Hateboer, De Roon, Pasalic, Castagne; Gomez; Ilicic, Muriel.

UDINESE (3-5-2) – Musso; Becao, Ekong, Samir; Opoku, Mandragora, Jajalo, De Paul, Sema; Lasagna, Okaka.

 

PREPARTITA DI FABIO GENNARI

Il recupero di Palomino e Kjaer, le probabili scelte in vista dell’Udinese e l’aggiornamento complessivo sulla vendita dei tagliandi per le prossime partite che continua a ritmi serrati. Alla vigilia dell’allenamento di rifinitura previsto per oggi a Zingonia, il tecnico Gasperini ha ritrovato i due difensori che a Manchester non sono potuti scendere in campo per via di alcuni problemi muscolari. Si attendeva con grande fiducia la seduta del venerdì per capire se Palomino e Kjaer avessero recuperato e i segnali sono positivi.

 

 

Cosa cambia con i due centrali a disposizione. Il ritorno in gruppo del numero 4 danese e del numero 6 argentino permetterà al tecnico di avere più soluzioni senza dimenticare che anche il brasiliano Ibanez reclama un po’ di minuti per mettersi in mostra. Prima della sosta di serie A era stato proprio Kjaer a giocare da titolare contro il Lecce disputando una buonissima partita, domani potrebbe toccare di nuovo a lui magari con Palomino a sinistra. Sulla destra il favorito è sempre Toloi (per il mister un titolarissimo che però a Manchester è incappato nella serata di grazia del ciclone Sterling). Dati alla mano anche Djimsiti è adattabile e poi non dimentichiamo Masiello che, quando è al top della forma, gioca sempre con continuità. La batteria di difensori è abbastanza intercambiabile dal punto di vista dei ruoli e dell’approccio alla gara, quindi qualche variazione sul tema, per domani, è giusto aspettarsela senza dimenticare che la Dea affronterà il peggior attacco del campionato.

 

 

Le scelte negli altri reparti. Detto della difesa, l’Atalanta che affronterà l’Udinese dalla cintola in su è ancora un po’ avvolta nel mistero. Prestazioni e scelte delle ultime settimane alla mano, i sicuri di un posto sono Gosens, de Roon e Malinovskyi con Muriel e Ilicic che potrebbero completare il reparto in caso di panchina per il Papu. Scardinare la miglior difesa del torneo (appena sei gol subiti, l’Atalanta è a tredici) non sarà semplicissimo ma è chiaro che una volta trovato il vantaggio si può stare più tranquilli: i friulani hanno segnato quattro gol in otto partite. Vicino a de Roon potrebbe giocare anche Pasalic, il croato ha fatto un tempo a Manchester ma ciò che più conta è che in questo primo scorso di stagione è capitato spesso di vederlo tra i titolari al posto di Freuler. Sulla destra il ballottaggio tra Castagne e Hateboer si rinnova e forse questa volta può toccare all’olandese, anche in considerazione che poi mercoledì l’Atalanta sarà attesa da una trasferta particolarmente insidiosa sul campo del Napoli. Battere l’Udinese permetterebbe alla squadra di arrivare allo scontro Champions davanti agli azzurri.

 

 

Biglietti venduti, a che punto siamo. In attesa della gara di domenica, l’Atalanta ha intanto comunicato sul proprio sito ufficiale un interessante aggiornamento relativo ai biglietti venduti per le prossime gare. Per la gara con l’Udinese di domenica 27 ottobre sono 2.697 biglietti venduti e i settori esauriti sono la Curva Nord Pisani, Parterre UBI Banca e Tribuna Laterale UBI Banca scoperta. In settimana Gomez e compagni giocheranno poi a Napoli, ma lunedì sera a Bergamo c’è Atalanta-Fiorentina, finale di Supercoppa Primavera TIM per cui sono stati venduti 1.041 biglietti. La prossima settimana la Dea sarà nuovamente di scena a Bergamo contro il Cagliari e per il lunch match del 3 novembre (ai botteghini sono stati staccati 609 tagliandi). Ricordando che gli abbonati alla serie A sono 16.483, per la Champions League la vendita dei biglietti sta procedendo a gonfie vele con 7.359 biglietti venduti per la partita del 6 novembre: le Curve, Primo Blu e Primo Verde, sono già esaurite in ogni ordine di posto.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia