L’infortunio

Redona, frana parete nel cantiere Operaio 23enne ferito alle gambe

Redona, frana parete nel cantiere Operaio 23enne ferito alle gambe
14 Ottobre 2019 ore 17:48

Infortunio oggi pomeriggio a Bergamo, in via Marzanica 97, che ha coinvolto due lavoratori (padre e figlio) dipendenti della impresa edile Macos srl con sede legale a Bagnatica: M. B. di 50 anni e A. B. di 23. Entrambi, dopo aver effettuato la demolizione di un precedente fabbricato, stavano lavorando per armare il fronte di scavo di una nuova palazzina allo scopo di procedere ad installare le fondamenta. Improvvisamente il terreno ha ceduto franando loro addosso e investendoli parzialmente. All’inizio si era temuto il peggio poi, all’arrivo dei medici si è potuto tirare un sospiro di sollievo. Il figlio ha riportato sospette fratture agli arti inferiori (ma non è grave), mentre il padre ha solamente riportato qualche abrasione e contusioni varie.

Cosa dice l’Ats. «Il seppellimento di lavoratori da terra e materiale provenienti dalle pareti di uno scavo – commenta dall’Ats il dottor Sergio Piazzolla, responsabile dell’Area Specialistica Igiene e Sicurezza del Lavoro – Ufficio Direzione Uoc Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro – è un evento grave, piuttosto frequente e conosciuto in campo edilizio ed agricolo. Purtroppo spesso può portare a conseguenze gravi o anche mortali, per cui va prevenuto nei cantieri edili con la massima attenzione mediante accorgimenti tecnici (puntellamento, consolidamento o armatura delle pareti, pendenza obliqua e non verticale delle stesse, deposito a distanza di sicurezza della terra di scavo e comunque allontanamento di pesi eccessivi e di transiti di mezzi rilevanti dall’orlo dello scavo stesso). L’operatore che lavora all’interno dello scavo deve essere adeguatamente formato, nonchè sorvegliato dall’esterno, per poter esser avvertito o aiutato in caso di necessità. A volte può essere un cambio improvviso di condizioni meteo come la pioggia o un temporale a essere la causa scatenante del franamento».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia