l'allerta per i casi di ritorno

Sei studenti al rientro dalla Croazia verranno sottoposti al tampone

Una 18enne padovana, anch'essa in vacanza in Croazia, è stata trovata positiva al Covid nei giorni scorsi. Pare che i bergamaschi non siano entrati in contatto con la ragazza ma l'Ats di Bergamo ha scelto la via della prudenza

Sei studenti al rientro dalla Croazia verranno sottoposti al tampone
Bergamo, 10 Agosto 2020 ore 09:09

Diversi virologi ci stanno mettendo in guardia da giorni, il pericolo di un ritorno dell’epidemia non viene soltanto dai focolai locali ma, soprattutto, dai casi di ritorno dall’estero. In Europa i contagi, infatti, sono in aumento e complici le vacanze estive la possibilità che venga nuovamente importato il virus sono aumentate.

Per questa ragione l’Ats di Bergamo ha deciso di sottoporre al tampone sei studenti bergamaschi di ritorno dalla Croazia. Nei giorni scorsi una ragazza padovana di 18 anni di ritorno da un viaggio organizzato sull’isola di Pag, dopo essersi sentita male, è stata trovata positiva al Covid e tutti i giovani venuti in contatto con lei sono stati messi in isolamento fiduciario e sottoposti a tampone.

Gli studenti bergamaschi non sarebbero entrati in contatto con la ragazza e con il gruppo dei 21 ragazzi veneti fino ad oggi contagiati, né avrebbero viaggiato sullo stesso pullman. Nessuno, inoltre, ha sintomi riconducibili al Covid e quindi non è prevista la quarantena. Tuttavia, l’Ats li ha comunque contattati in via precauzionale.

«Li sentiremo per fare un’indagine epidemiologica e stabilire se durante la loro permanenza nell’isola ci possono essere stati momenti di contatto con i ragazzi del gruppo veneto – ha dichiarato all’Eco di Bergamo il direttore generale dell’Ats Massimo Giupponi –. Se così fosse, saranno messi in quarantena in attesa dell’esito dell’esame».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia