Apertura a settembre

A Seriate è buona la terza Il centro sportivo può ripartire

A Seriate è buona la terza Il centro sportivo può ripartire
Cronaca 29 Agosto 2018 ore 10:00

Si è conclusa positivamente la vicenda per la nuova gestione del Centro sportivo a Seriate. Dopo due bandi andati a vuoto, la gestione ventennale del Luigi Innocenti (scadenza agosto 2038) è stata aggiudicata all’Associazione Temporanea di Imprese formata dalla capofila Apd Acquamarina Sport&life di Segrate e dalla Asd Zeronove di Milano.

Un bel centro sportivo. «Sono molto soddisfatto – dichiara Paolo Belingheri, presidente di Acquamarina Sport&life –. Si tratta di un impianto moderno ed energeticamente efficiente, sul quale l’Amministrazione ha compiuto un investimento di riqualificazione importante. Partendo dal presupposto che l’Ati è costituita da due associazioni sportive, che fanno dello sport uno strumento educativo e formativo, sono certo che la nostra visione corrisponda appieno alle linee guida alla base dell’ammodernamento dell’impianto. Sarà una struttura capace di integrare tutto ciò che il territorio già propone in piena collaborazione con tutte le realtà sportive e associative, che a Seriate sappiamo essere eccellenti. Con gli uffici comunali stiamo collaborando molto bene e stiamo mettendo in moto la macchina organizzativa per cercare di aprire il centro sportivo il prima possibile, almeno parzialmente, speriamo già a settembre 2018».

 

 

Gli eventi. Per questa data, infatti, è prevista la firma del contratto e, a partire da ottobre, nel rinnovato Centro sportivo verranno avviate tutte le attività, che però si svolgeranno a pieno regime soltanto a partire dall’anno nuovo. «Il nuovo gestore del centro è un operatore affidabile e preparato – sottolinea il sindaco Cristian Vezzoli – e ha presentato una proposta innovativa che ben si adatta al nuovo impianto, pensato per essere una struttura agile, dinamica e aperta a tutti, famiglie e sportivi, giovani e meno giovani». Oltre all’attività sportiva, infatti, nel centro verranno organizzati eventi dedicati alle famiglie; sono allo studio corsi d’aggiornamento, attività in collaborazione con gli istituti comprensivi, camp residenziali proposti ai bambini e ai ragazzi durante i periodi di chiusura delle scuole, per radicare sempre più la nuova struttura sul territorio, anche come luogo di aggregazione. Per realizzare tutti questi obiettivi il nuovo gestore intende mantenere aperto il centro durante tutta la settimana e su un’ampia fascia oraria, garantendo la funzionalità del bar e del ristorante durante l’apertura.

Campi da calcio coperti. Inoltre, il piano tecnico e gestionale contempla, tra le migliorie, la copertura dei campi da calcio, che sarà realizzata entro tre anni. In questo modo questi campi da gioco potranno essere utilizzati tutto l’anno e affittati, soprattutto nella fascia oraria dalle 18.30 alle 22, oltre che usati per organizzare corsi di futsal per bambini dalle 16.30 alle 18.30, garantendone l’uso nelle altre ore alle società calcistiche della zona per l’allenamento dei più piccoli anche nella stagione invernale.

 

 

Le convenzioni. Alle fasce di popolazione più deboli (bambini, anziani, disabili), alle associazioni sportive, alle scuole e ai residenti la fruizione degli spazi sarà garantita a tariffe ridotte di almeno il 10 per cento sugli ingressi, oltre all’utilizzo gratuito, inizialmente per un’ora a settimana, di alcuni spazi del centro sportivo. Inoltre sono previsti sconti per i corsi sportivi per le famiglie numerose e gli over 65. «Uno degli aspetti più interessanti dell’offerta del nuovo gestore è il piano dedicato alle attività e corsi, che danno rilievo alle discipline sportive, declinate in forme e modalità diverse – dichiara l’assessore allo Sport Ester Pedrini –. Obiettivo condiviso è rendere il centro sportivo il luogo di aggregazione di cui Seriate ha bisogno. Uno spazio che sia fulcro di attività sportive e ludiche, un punto di incontro per tutti, affinché lo sport diventi anello di congiunzione tra famiglie e istituzioni».

La proposta e le attività. La proposta multidisciplinare offrirà la più ampia scelta possibile, dalle attività di fitness alla danza, dalle arti marziali ai corsi gratuiti rivolti ai disabili, in collaborazione con le associazioni locali e allenamenti ad alto impatto fisico come il Triform. Il palazzetto dello sport idoneo per il calcio a 5, il basket e il volley, e i campi da tennis, oltre ad essere utilizzati per l’organizzazione dei corsi, saranno affittati alle associazioni sportive che praticano attività agonistica, ma anche a quelle amatoriali e ai privati. Infine i campi da bocce verranno resi fruibili per il maggior numero di persone, garantendo l’accesso a tariffe comunali e coordinandosi con le associazioni del territorio per organizzare gare e manifestazioni.