Lukas Vorlicky protagonista al debutto

Al settore giovanile torna il sorriso (e l’U16 si coccola un nuovo talento)

Al settore giovanile torna il sorriso (e l’U16 si coccola un nuovo talento)
21 Febbraio 2018 ore 05:00

Tornano a brillare le giovani promesse atalantine nel weekend successivo alla festa del Carnevale di Bergamo, conquistando ben cinque vittorie e due pareggi nelle sette sfide di campionato. Nella giornata di sabato 17 febbraio, la Primavera impatta 2-2 contro l’Hellas Verona sul campo del centro sportivo di Azzano San Paolo. I nerazzurri ancora una volta hanno dovuto fare a meno dei tre tenori Bastoni, Melegoni e Barrow, giocatori fondamentali in tutte le zone del campo che sono riusciti a fare la differenza caricandosi la squadra sulle spalle nel girone di andata. Nonostante le assenze, la formazione di Brambilla affronta il match con lo spirito e la mentalità giusta, facendo la partita e rendendosi pericolosa in diverse situazioni. Al sesto minuto il tecnico orobico deve rinunciare al centrale difensivo Rodrigo Guth, infortunatosi e uscito in barella, mentre al 36′ perde anche il terzino Alberto Carminati. Una bella serpentina in area di rigore atalantina regala la gioia del gol all’attaccante gialloblu Tupta a dieci minuti dalla fine del primo tempo, mentre allo scadere una percussione sul fondo di Zortea premia l’inserimento al centro di Latte Lath che incorna di testa la palla in rete.

 

 

Si va al riposo in perfetta parità, ma l’Atalanta non ci sta e nella ripresa fa di tutto per passare in vantaggio, anche se già dopo quattro giri di orologio si trova nuovamente a rincorrere perché gli ospiti siglano il raddoppio con il solito Tupta. Sul tiro del centravanti slovacco è fatale la deviazione di un difensore a spiazzare Carnesecchi. Al 20′ della ripresa, Bolis mette a segno dal dischetto il terzo gol nelle ultime due partite in seguito all’intervento con il braccio di un giocatore veneto in area di rigore. La partita rimane scoppiettante fino alle ultime battute con chance di vittoria per entrambe le compagini, ma si chiude sul punteggio di 2-2. Ottimo punto in chiave salvezza per gli scaligeri e risultato tutto sommato positivo anche per l’Atalanta che mantiene la testa della classifica a quota 40, a pari punti con l’Inter, vittoriosa venerdì contro la Sampdoria, e a due lunghezze di vantaggio sulla Roma.

Sabato pomeriggio sul velluto invece per l’Under 18 di Stefano Lorenzi che rifila una cinquina senza diritto di replica alla Triestina, presentatasi a Zingonia come fanalino di coda. La sfida non dà mai segnali di equilibrio e fin dalle prime battute rivela la superiorità dei giocatori bergamaschi. Le reti firmate, in ordine, da Bencivenga, Louka e Cambiaghi nella prima frazione, si aggiungono a quelle di Cavalli e Pedrini. L’Atalanta torna così sul gradino più alto del podio lasciandosi alle spalle in un colpo solo Inter e FeralpiSalò, entrambe crollate clamorosamente rispettivamente contro Padova e Sudtirol. È ripresa domenica mattina la marcia dell’Under 17 capolista dopo le due sconfitte subite la scorsa settimana. La doppietta di Olaf Kobacki realizzata in due minuti nel secondo tempo ai danni della Spal permette ai ragazzi di Giovanni Bosi di ottenere un preziosissimo successo per lasciare a sette punti di distanza la prima inseguitrice che è l’Inter, in attesa del recupero della beneamata contro il Bologna in programma domani 21 febbraio. L’Under 16 regola il Chievo Verona domenica in casa, con il punteggio di 3-1. Prestazione convincente dei padroni di casa che d’ora in avanti potranno contare su una pedina in più nello scacchiere tattico a disposizione di Marco Zanchi. Stiamo parlando del trequartista già nel giro della nazionale ceca Lukas Vorlicky, protagonista nel giorno del suo debutto ufficiale con la maglia nerazzurra con un gol e due assist al bacio per i compagni. Il gol che sblocca il parziale lo segna Roma e il pareggio dei clivensi arriva con Priore, bravo ad intercettare un passaggio del portiere bergamasco Pisoni. Il raddoppio di Vorlicky è un tiro sotto l’incrocio dei pali mentre il tris porta la sigla dell’ariete Reda. Termina così la gara con la terza vittoria di fila per i giocatori classe 2002 che consolidano il terzo posto in classifica.

 

[L’esultanza dei ragazzi dell’Under 16 (foto Atalanta.it)]

 

Rinviato a domani (mercoledì 21) il match contro il Chievo Verona dell’Under 15, mentre sabato è andato in scena un pirotecnico 3-3 dei Giovanissimi Regionali con il Sudtirol, in trasferta. I nerazzurri, dopo essere andati avanti di due reti con Muhameti e Truosolo, si fanno raggiungere e superare dagli altoatesini; nel finale riprendono in mano la situazione grazie alla marcatura di Invernizzi. Domenica, i Giovanissimi fascia B vincono con uno 0-6 tennistico sul campo del Mantova con la doppietta di Esayas Mattiello e i gol di Cenetti, Ghidoni, Imberti e Lordkipanidze. Trionfo anche per le ragazze di Oriunto in casa contro il FiammaMonza 3-0, tris firmato da Baruffaldi, Gaia Bianchi e Perani.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia