emergenza coronavirus

Sono 140 i medici malati. In quattro paesi arriva l’Esercito

Trescore Balneario, Dalmine, Zogno e Albino avranno la supplenza dei medici delle Forze armate.

Sono 140 i medici malati. In quattro paesi arriva l’Esercito
24 Marzo 2020 ore 06:15

Medici e guardie mediche: è un bollettino di guerra.  Ogni mattina si deve fare la conta di chi è costretto a lasciare il posto vacante. Sono 140 i medici rimasti contagiati. Quaranta di questi non hanno un sostituto. A colmare la lacuna dei medici di base, delle guardie mediche e degli infermieri che si ammalano è necessario ricorrere alla supplenza dell’Esercito. Trescore Balneario, Dalmine, Zogno e Albino avranno la continuità assistenziale grazie ai medici di Esercito, Marina militare, Aeronautica e Carabinieri. Solo in questo modo si riesce in qualche modo a sopperire alle assenze. Roberto Moretti, responsabile delle Cure primarie dell’Ats di Bergamo sottolinea come si ha «bisogno di personale. Si aspetta come la manna a chiusura del bando aperto dalla Protezione civile per poter avere a disposizione personale da inviare tra le ventisette postazioni che lavorano in provincia». Una necessità che deve fare i conti con altre emergenze, a partire dagli ospedali congestionati da pazienti in terapia intensiva e da turni massacranti di medici e infermieri.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia