Non prova nulla, ma fa ridere

Il sito che correla cose a caso Come i divorzi e l’uso di margarina

Il sito che correla cose a caso Come i divorzi e l’uso di margarina
24 Novembre 2015 ore 13:25

C’è qualche correlazione fra il tasso di consumo pro capite di formaggio e il numero di morti per soffocamento nel proprio letto? O fra le persone decedute per affogamento e i film in cui compare Nicolas Cage? Probabilmente nessuno, naturalmente. E non è che Tyler Vigen ritenga il contrario. Eppure, fondamentalmente per far ridere e per mettere in risalto dati statistici parecchio curiosi, il suo sito internet Spurious Correlations questi elementi li mette tutti in correlazione fra loro. Perché, certamente per caso, è molto curioso che con l’aumentare delle comparse di Cage sul grande schermo siano aumentati pure i morti affogati in piscina: difficile credere che sia una reazione di alcuni detrattori dell’attore statunitense, più facile ritenere che si tratti di dati statistici del tutto indipendenti che però il simpatico Vigen ha deciso di unire in grafici statistici. Inseme a molti altri.

 

spurious correlation

 

Il successo di Spurious Correlations. Stiamo parlando di un sito internet che sta letteralmente spopolando negli Usa, per la simpatia delle statistiche che propone. L’ideatore, Tyler Vigen, il cui nome è anche il dominio del sito, ha deciso di correlare alcune rilevazioni numeriche che, da un punto di vista logico e di nesso di causalità, non hanno assolutamente nulla a che vedere fra di loro, ma che curiosamente hanno andamenti, nel corso degli anni, pressoché identici. Per rimanere sull’esempio fatto, nel 2003 Nicolas Cage ha compiuto pochissime apparizioni cinematografiche, e contestualmente sono vertiginosamente calati anche gli episodi di morte per affogamento nelle piscine. Statistiche invertitesi clamorosamente e contestualmente nel 2007. Così come viaggiano assolutamente di pari passo i dati relativi al numero di barili di petrolio importati e la quantità di pollo consumato.

 

 

 

La mission di Vigen. Sicuramente, la prima ragione che ha portato Tyler Vigen a lanciarsi in un progetto del genere è puramente divertirsi e far divertire: e se date un’occhiata al sito e alle sue statistiche, vi assicuriamo che c’è da ridere per davvero. Ma, più seriamente, Vigen si è posto come obiettivo quello di dare nuove regole e criteri al mondo della statistica, al fine di ampliare i confini della conoscenza umana: non ha senso, secondo Tyler, limitarsi alle banali correlazioni causali, impregnate di logica e collegamenti necessari, e ignorare del tutto il mondo dei dati casuali. Che la maggior parte delle volte si riferiscono ad elementi impossibili, in qualsiasi caso, da legare fra loro, ma che in qualche caso, chissà, potrebbero svelare verità fino a quel momento del tutto impensabili. Se, per adesso, questo secondo aspetto è tutto da verificare, sicuramente, anche solo per farsi qualche risata, il popolo a stelle e strisce non vuole perdersi nemmeno uno degli “studi” di Vigen, e il suo sito è al momento uno dei più popolari di tutti gli Stati Uniti. In questo breve video, lo stesso Vigen racconta la genesi di questa sua strampalata, ma popolarissima, idea.

 

 

Ne ha fatto pure un libro. Travolto dal successo digitale, Vigen ha deciso di raccogliere in un libro (acquistabile su Amazon e dal titolo Spurious Correlations) le ricerche finora condotte, tanto che sul sito, al momento, non è possibile visualizzarle tutte. La critica americana è decisamente spaccata su quest’opera: alcuni la ascrivono al ramo umoristico-demenziale della letteratura, altri invece, con molta prudenza ma anche un pizzico di fiducia, sostengono che possa tranquillamente essere ritenuto un libro dal valore scientifico nel senso più tradizionale e pieno del termine. Insomma, a tutti è data una scelta: se dal 2000 al 2009 i divorzi nello Stato del Maine sono calati a causa del contestuale calo di consumo di margarina può essere una baggianata come poche altre, oppure può essere l’inizio di una rivoluzione per il mondo della statistica e della scienza. Se non ve la sentite di prendere una decisione definitiva, almeno vogliate farvi quattro risate: su Spurious Correlations sono, senza dubbio, assicurate.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia