La politica bergamasca

Spunti e polemiche della settimana (Rifarsi il look in vista dell’Expo)

Spunti e polemiche della settimana (Rifarsi il look in vista dell’Expo)
14 Marzo 2015 ore 11:31

Riassumiamo i principali temi del dibattito politico bergamasco, con relative polemiche, nella settimana che si è appena conclusa.

Richiesti interventi di valorizzazione sui sentieri pedonali di Città Alta

Il Capogruppo di Fratelli d’Italia, Andrea Tremaglia, ha presentato un’interrogazione chiedendo un intervento di valorizzazione del collegamento pedonale tra Via Vittorio Emanuele e Porta San Giacomo. «Tale passaggio ha un particolare rilievo turistico e ambientale – si legge – specialmente ora che si avvicinano sia la bella stagione che il semestre dell’Expo». Ha risposto l’assessore ai lavori pubblici Marzia Marchesi, esponendo il programma triennale di opere pubbliche che il Consiglio comunale sarà chiamato a votare insieme al Bilancio e che prevede la valorizzazione di strade, scalette e percorsi pedonali di Città Alta per un valore annuo di 400mila euro. Marchesi ha anche annunciato che «è allo studio, da parte dell’assessorato alla Cultura, uno specifico progetto di segnaletica dei luoghi di maggiore interesse turistico in occasione di Expo 2015.

Aiuole sporche in Via Bonomelli, l’opposizione richiede un intervento urgente

I Consiglieri comunali Andrea Tremaglia, di Fratelli d’Italia e Davide De Rosa, della Lista Tentorio, hanno presentato un’interrogazione per denunciare lo stato di degrado delle aiuole presenti lungo Via Bonomelli, una delle arterie centrali di Bergamo, allegando una serie di fotografie della zona in oggetto. Nel documento si legge: «È evidente lo stato di incuria e sporcizia delle aiuole adiacenti la ferrovia in via Bonomelli, testimoniato da numerosi cittadini e documentato di recente anche dalla stampa locale, con presenza oltre che di pattume e sporcizia, anche di siringhe quasi certamente sporche». La preoccupazione deriva anche dal danno di immagine per la città in vista della partenza di Expo 2015, che dovrebbe attirare a Bergamo un gran numero di turisti italiani e stranieri. I due Consiglieri hanno chiesto un intervento tempestivo da parte dell’ente preposto alla pulizia.

Piazza Mascheroni liberata dalle auto, verrà utilizzata per altre attività?

Il Consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Andrea Tremaglia, ha interpellato l’assessore alla mobilità per conoscere i risultati del provvedimento che in Città Alta ha spostato i parcheggi dei residenti da Piazza Mascheroni al Viale delle Mura, nel lato adiacente al Seminario. La Piazza, come è noto, è stata destinata al mercato del venerdì, che prima si svolgeva in Piazza Cittadella, costringendo i residenti a spostare le auto ogni giovedì sera, ma il consigliere auspica ulteriori utilizzi.

«Il sottoscritto Consigliere Comunale – si legge nell’interpellanza – considerando le proteste a riguardo di residenti e commercianti e il fatto che al momento non pare sia prevista una destinazione più specifica e caratterizzante di Piazza Mascheroni se non l’accogliere il mercato, interroga l’assessore Stefano Zenoni per sapere quale sia il bilancio dell’Amministrazione di questo primo periodo di chiusura al parcheggio di Piazza Mascheroni e quale destinazione oltre al mercato del venerdì sia prevista per la stessa piazza”.

L’assessore Zenoni ha risposto a Tremaglia che «il bilancio dell’operazione di pedonalizzazione di Piazza Mascheroni è a parer mio molto positivo. (…) Non capisco fino in fondo invece il suo riferimento ai disagi arrecati ai commercianti, visto e considerando che su quella piazza affacciano solo pubblici esercizio e che non sono stati ridotti i posti a rotazione (bianchi o blu), in quanto non presenti». «Di fronte alla bellezza artistica e monumentale di una piazza di tale fattura – ha concluso l’assessore – credo si possa ritenere il tema estetico come ragione sufficiente per giustificare la sua pedonalizzazione. Questo non esclude affatto che da oggi in poi la Piazza venga utilizzata per altri scopi, quali eventi culturali e musicali, installazioni artistiche, nonché iniziative di promozione commerciale di qualità. Sono sicuro che la città saprà imparare ad “usar” questa piazza nel modo migliore possibile».

L’opposizione chiede più trasparenza sulla società partecipata “Cobe”

I consiglieri comunali di Bergamo del centrodestra, Alberto Ribolla (Lega Nord), Stefano Benigni (Forza Italia), Davide De Rosa (Lista Tentorio) e Andrea Tremaglia (Fratelli d’Italia) hanno presentato un’interpellanza per chiedere maggiore trasparenza sui bilanci della società partecipata Cobe. Nel documento si legge: «La vicenda di Cobe e dell’assenza totale di trasparenza in tema di bilancio ed organigramma, previsti per legge, è un fatto gravissimo che evidenzia ancora una volta la necessità impellente di una revisione complessiva delle società partecipate dagli enti locali».

La denuncia è emersa dalla stampa ed è stata ripresa dai consiglieri di minoranza: «In questo percorso di razionalizzazione – ha dichiarato Benigni – è basilare mettere al centro proprio il tema della trasparenza, che abbiamo appurato non essere invece una priorità per Cobe, come emerso dagli organi di stampa: mi auguro che a tal proposito vengano presi seri provvedimenti da parte dell’attuale amministrazione. Riteniamo – hanno concluso i consiglieri – che sarebbe opportuno attivare l’esistente Commissione speciale permanente sulla trasparenza affinché la vicenda di Cobe venga valutata e si risolvano eventuali altri casi simili».

Meno autobus per la Valserina, la Lega Nord contraria

Il capogruppo della Lega Nord alla Provincia, Gianfranco Masper, ha presentato una mozione per chiedere le motivazioni che hanno convinto i responsabili del servizio autobus a diminuire le corse da Bergamo al Passo di Zambla.

I problemi causati da questa riduzione sono aggravati dalla poca scorrevolezza di alcuni tratti di strada, dovuta a lavori di manutenzione: «Considerando – si legge nella mozione – che sono mesi che i Comuni della Valle Serina stanno soffrendo pesanti disagi alla circolazione a seguito della chiusura della S.P. 27 causa frana all’altezza della località Rosolo che sta penalizzando cittadinanza, studenti, aziende, provocando gravi danni a tutto il tessuto economico dell’intera Valle Serina e che da mesi la circolazione risulta penalizzata a causa dei continui lavori presenti sulla S.P. 27 per la realizzazione della tubazione per posa fognatura da parte di Uniacque e per la realizzazione della seconda parte della messa in sicurezza del versante in località Orrido, risulta perlomeno inopportuna se non inaccettabile la decisione”.

La situazione potrebbe anche peggiorare con l’arrivo dell’estate, che porta molti turisti a cercare il refrigerio nella Valserina: «Per questo motivo – ha concluso Masper – si chiede a questo Consiglio di pronunciarsi affinché venga data disposizione agli uffici competenti di ripristinare immediatamente il servizio interrotto come richiesto dai comuni in data 7 marzo 2015».

Profughi ospitati a Dalmine, le opposizioni chiedono chiarimenti al sindaco

L’Amministrazione comunale di Dalmine ha accettato di ospitare una cinquantina di profughi presso l’ex scuola San Filippo Neri, scatenando le reazioni delle opposizioni, che prima di tutto chiedono trasparenza. Il Consigliere comunale di Dalmine Gianluca Iodice (Forza Italia) non si è opposto in maniera decisa, ma ha chiesto un rapporto dettagliato da parte del Sindaco in sede comunale: «L’accoglienza dei profughi è sacrosanta, ma servono certezze su tempi e modi. Prima di dare l’ok il Sindaco si faccia dare i dettagli dal Prefetto e riferisca al più presto in Consiglio. Qui non è in discussione lo spirito umanitario – ha continuato – ma la serietà con cui si gestiscono i problemi, che non possono essere liquidati con la solita dose di buonismo a buon mercato per coprire le mancanze del Governo Renzi».

La stessa posizione è stata assunta dai consiglieri del Movimento 5 Stelle, che pur concordando sull’emergenza umanitaria ed allontanando le polemiche populiste hanno però richiesto al sindaco di riferire sul tema in Consiglio Comunale.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia