13 milioni di passeggeri

Stop ai voli? Orio non ci sta Anzi, continuerà a crescere

Stop ai voli? Orio non ci sta Anzi, continuerà a crescere
15 Dicembre 2018 ore 04:30

Roberto Bruni, presidente di Sacbo: «Alcuni Comuni hanno chiesto a premier e ministero dell’Ambiente di intervenire per ridurre l’operatività dello scalo, in particolare i voli notturni. Noi non crediamo che questa richiesta abbia fondamento, ma se portasse a una restrizione operativa siamo assolutamente pronti a tutte le impugnative e i ricorsi del caso». La palla è poi passata a Emilio Bellingardi, direttore generale Sacbo: «C’è un sistema economico che ruota attorno a Orio. Diamo lavoro a migliaia di persone e rappresentiamo l’otto per cento del Pil di questo territorio. Dovremmo chiedere di abbassare la capacità aeroportuale, ma quali sarebbero le conseguenze? Io pago per una concessione che ci permette di lavorare di giorno e a certe condizioni anche di notte».

Dopo il silenzio e le mezze parole, in occasione della conferenza stampa di fine anno relativa ai numeri di Sacbo e, dunque, dell’aeroporto di Orio, Bruni e Bellingardi sono stati chiari e hanno risposto in modo netto (nei contenuti più che nei toni) alle polemiche degli ultimi mesi riguardanti il numero di voli, in particolare quelli notturni, dello scalo. Del resto, a dare loro forza ci sono…

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 9 del BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 20 dicembre. In versione digitale, qui.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia