l'ordinanza

Presolana, «pericolo marcato» di valanghe. Il sindaco di Castione vieta le escursioni

Le aree interessate dal divieto sono quelle del Pizzo Presolana, della conca della Presolana, tutti i versanti del Pizzo Corzene, il monte Visolo e i versanti nord-ovest e sud-est delle creste di Olone

Presolana, «pericolo marcato» di valanghe. Il sindaco di Castione vieta le escursioni
Cronaca Val Seriana, 16 Febbraio 2021 ore 14:06

L’enorme mole di neve scesa sulle montagne nelle ultime settimane, unita al tempo soleggiato e al frequente passaggio degli escursionisti sulla Presolana, ha reso il pericolo di valanghe «marcato». Per questa ragione, nel tentativo di evitare che si verifichino spiacevoli incidenti, il sindaco di Castione della Presolana Angelo Migliorati ha firmato un’ordinanza che vieta qualsiasi tipo di escursione nell’area.

«A fronte dell’oggettiva pericolosità – si legge nel messaggio pubblicato dal primo cittadino su Facebook – dovuta principalmente a neve, ghiaccio e a possibili slavine o valanghe di tutta la zona del massiccio della Presolana, considerata la numerosa presenza di escursionisti che incautamente vogliono raggiungere la zona, abbiamo provveduto ad emettere un’ordinanza che ne vieta a tutti la frequentazione. Vi chiediamo la massima condivisione».

In particolare, le aree interessate dal divieto sono quelle del Pizzo Presolana, della conca della Presolana, tutti i versanti del Pizzo Corzene, il monte Visolo e i versanti nord-ovest e sud-est delle creste di Olone.

«La mutevolezza delle escursioni termiche risultano in costante crescita – si legge nel documento – situazione idonea a compromettere la stabilità del manto nevoso anche in alta quota, con la formazione di improvvise fessurazioni e crepacci di ampie dimensioni. Cospicui accumuli di neve si riversano al suolo coinvolgendo per alcuni tratti anche sentieri fruiti da escursionisti».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli