Da venerdì 3 luglio

Test e tamponi gratuiti a Bergamo, si possono prenotare anche i ragazzi tra i 12 e i 17 anni

La campagna del Comune continua e si amplia a un'ulteriore fascia della popolazione. Gli esami inizieranno a essere effettuati da lunedì 6 luglio. Serve il supporto costante di almeno un genitore

Test e tamponi gratuiti a Bergamo, si possono prenotare anche i ragazzi tra i 12 e i 17 anni
Bergamo, 01 Luglio 2020 ore 18:03

Prosegue la campagna di test sierologici (e tamponi) gratuiti promossa dal Comune di Bergamo in collaborazione con Regione Lombardia e diversi partner privati (Habilita, Humanitas, Abbott, Synlab, DiaSorin, Vodafone, Intesa Sanpaolo, Banco Bpm Fondazione Credito Bergamasco). Avviata a metà giugno sulla popolazione di età compresa tra i 18 e i 64 anni e poi ampliata dall’inizio della scorsa settimana anche alla popolazione residente in città di età pari o superiore a 65 anni, a partire da venerdì 3 luglio potranno prenotare i test anche i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 17 anni. Gli esami inizieranno a essere poi fatti a partire da lunedì 6 luglio, sempre da lunedì al venerdì dalle ore 13 alle ore 19 presso uno dei quattro punti prelievo istituiti: il foyer del teatro Creberg, le palestre delle scuole comunali Mazzi (via Fratelli Calvi) e Muzio (ingresso via C Minali) e la palestra comunale Carpinoni, in via dei Carpinoni 20.

Come prenotare

La prenotazione al test deve essere fatta da un genitore e rimane vivamente consigliata attraverso la web app oggicomestai.it, portale realizzato dal Comune di Bergamo in collaborazione con Ats Bergamo per il monitoraggio della situazione del coronavirus sul territorio provinciale. Il genitore, precedentemente iscritto alla web app, deve inserire il figlio come parente affinché venga abilitata la possibilità della prenotazione. È possibile inserire anche più di un figlio. Sarà comunque possibile, sempre da parte di un genitore, prenotare il servizio anche attraverso il call center 035.5788300 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17): per prenotarsi con questa modalità sarà comunque necessario avere a portata di mano il proprio cellulare e la tessera sanitaria del figlio. Al momento della prenotazione, infatti, viene inviato via sms un codice di quattro cifre che dovrà essere riferito al personale del call center. Effettuata la prenotazione, le comunicazioni avverranno solo attraverso sms. La password per accedere a oggicomestai.it verrà fornita dall’operatore e il genitore potrà cambiarla in qualsiasi momento. Prima della prenotazione, al genitore verrà sottoposto un breve questionario telefonico.

I passi successivi

Fissato l’appuntamento, il minore dovrà presentarsi al luogo indicato obbligatoriamente accompagnato da un genitore. Dalla web app sarà possibile scaricare il consenso informato. Effetuato il test, entro 48 ore si riceverà il risultato dello stesso. Ai positivi alla presenza degli anticorpi verrà poi effettuato un tampone (sempre gratuito): l’appuntamento per effettuare l’esame verrà fissato nell’arco delle successive 48 ore, garantendo l’esito del test tampone in ulteriori 48 ore. In meno di una settimana, dunque, sarà possibile conoscere la condizione di salute del giovane. I tamponi, a differenza dei test, saranno effettuati tra le ore 8 e le ore 12. Se si risulta positivi al test sierologico bisognerà stare in isolamento in attesa di essere contattati telefonicamente dal call center organizzato dal Comune. In caso di positività al tampone, l’esito viene trasmesso ad Ats, che provvederà ad inserire il nominativo nel portale regionale riservato alle segnalazioni Mainf.

Ats attiverà la presa in carico e la sorveglianza attiva dei positivi e dei loro contatti attraverso il Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria, secondo le disposizioni regionali. Inoltre, sarà cura dell’Agenzia di Tutela della Salute informare i medici curanti dei soggetti risultati positivi, rendendo per loro disponibile la soluzione del telemonitoraggio come strumento di valutazione quotidiana dei parametri dei pazienti in isolamento.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia