Cronaca
Animali

Traffico di cuccioli, condanne anche a quattro anni per i colpevoli

L’inchiesta partita dalle denunce di una quarantina di proprietari: i cagnolini morti poco tempo dopo la consegna. Indagini anche a Bergamo

Traffico di cuccioli, condanne anche a quattro anni per i colpevoli
Cronaca Bergamo, 22 Dicembre 2022 ore 16:47

Il Tribunale di Rimini ha emesso condanne, da un massimo di 4 anni e 3 mesi a un minimo di un anno e 11 mesi, nei confronti dei soggetti coinvolti nell’inchiesta del 2019 su traffico e rivendita illegale di animali.

I dettagli sono riportati oggi (giovedì 22 dicembre) da L'Eco di Bergamo: al tempo erano state emesse sette misure cautelari, di cui tre mandati di arresto europeo, in seguito alle indagini della Polizia di frontiera di Rimini, che avevano interessato anche la provincia di Bergamo. Gli altri territori coinvolti erano appunto quello di Rimini, ma anche Napoli e Torino.

L’individuo che vendeva razze di cuccioli pregiate in Italia, importandole dalla Slovacchia, ha avuto la pena più alta, ma ad essere condannato è stato anche un commerciante di Rimini, il quale ha ricevuto una pena di due anni e 11 mesi, oltre che un 45enne di Napoli che procurava i documenti falsi per trasporto e vendita, condannato a un anno e 11 mesi.

L’indagine, denominata "Luxury Dog" e coordinata dalla pm Paola Bonetti, era partita in seguito alle denunce nel 2018 di una quarantina di proprietari, i cui cuccioli acquistati erano morti dopo poco tempo: si era ipotizzato che il decesso dei cagnolini fosse dovuto ai maltrattamenti subiti in fase di trasporto, come del resto affermato dalla Procura, che per il principale imputato aveva chiesto addirittura 8 anni di carcere. Tuttavia, secondo i legali difensori degli arrestati non ci sarebbero perizie a riprova di quanto dichiarato dai magistrati.

Seguici sui nostri canali