LE ULTIME DALLA REGIONE

Il trend resta stabile, ed è una buona notizia. A Bergamo 9171 positivi, 132 casi in più

Il trend resta stabile, ed è una buona notizia. A Bergamo 9171 positivi, 132 casi in più
02 Aprile 2020 ore 17:19

«Il trend è positivamente stabile. La velocità del contagio è in diminuzione e se si prosegue lungo questa strada vuol dire che stiamo uscendo dalla fase più grave dell’emergenza». E’ una conferma anche quella odierna. I numeri forniti dal vicepresidente Fabrizio Sala nel corso del consueto aggiornamento serale da Palazzo Lombardia evidenziano una frenata nell’andamento del Coronavirus in Lombardia.

2 foto Sfoglia la gallery

Nella Bergamasca sono saliti a 9171 i positivi al Covid-19, con 132 casi in più di ieri (il giorno prima l’aumento era stato di 236 persone). «L’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera è in riunione proprio per capire cosa fare e quali misure adottare nella prossima fase dell’emergenza – prosegue il vicepresidente – non va abbassata la guardia proprio adesso, tutti devono prendere coscienza di come comportarsi, rispettando le restrizioni».

Complessivamente, in Lombardia i soggetti positivi sono 46065 (1292 in più rispetto a ieri, il giorno precedente l’incremento era stato di 1565 persone). I pazienti ricoverati sono 11762, a cui si aggiungono 1351 persone in terapia intensiva (9 in più). Continua a crescere anche il numero delle vittime, salite a 7960, con 367 decessi in più registrati nelle ultime 24 ore (in linea con il il giorno precedente, quando ne erano avvenuti 394).

Inoltre, il vicepresidente Sala ha nuovamente invitato i cittadini lombardi a scaricare l’applicazione “allertaLOM” che grazie alla compilazione di un questionario anonimo permetterà agli scienziati di creare una mappatura statistica del rischio di contagio. «Abbiamo superato i 450 mila questionari compilati. I questionari sono personali e per avere una mappatura attendibile confidiamo di arrivare presto ad un milione di questionari compilati. Ricordiamo che questa app non sostituisce il sistema sanitario, chi ha sintomi deve sempre chiamare il 112 e contattare i medici».

Infine, il vicepresidente Fabrizio Sala ha commentato i dati relativi agli spostamenti dei lombardi. «Domenica scorsa la percentuale della mobilità era del 24 per cento. Lunedì e martedì è salita al 36 per cento e ieri purtroppo a circa 38 per cento. Un aumento dell’1 per cento è un dato negativo, perchè significa che ci sono migliaia di persone in giro. Ricordiamo che è bene fare la spesa da soli e solo una volta. Uscire per fare una passeggiata è un comportamento estremamente negativo».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia